16 dicembre 2019

Nord-Est

Si suicida gettandosi dal 10° piano: "La crisi mi ha tolto il sorriso"

Il 55enne gestiva una pompa di benzina

commenti |

commenti |

Si suicida gettandosi dal 10° piano:

PADOVA - Un uomo si è suicidato stamane a Padova buttandosi dal decimo piano dell'ospedale cittadino. Si tratta di un 55enne di Due Carrare che gestiva una pompa di benzina in città. Prima di farla finita ha scritto in un biglietto "la crisi mi ha tolto il sorriso", trovato dalla polizia nell'area di servizio. Quindi ha lasciato il posto di lavoro, ha raggiunto il decimo piano dell'ospedale, e dopo aver aperto una piccola finestra della sala d'aspetto è si è gettato nel vuoto.

 

Per l'uomo non c'è stato nulla da fare. I sanitari del Suem 118, accorsi immediatamente, non hanno potuto che costatarne il decesso. Sul caso sta indagando la polizia. Resta da accertare se, e in che modo, la situazione di difficoltà economica sia stata alla base del suicidio del 55enne.

 

Paolo Padoan, presidente dei benzinai dell'Ascom Confcommercio, ha commentato: "La categoria è stanca. Stanca di essere il bancomat della malavita, stanca di fare il gabelliere per conto dello Stato, stanca di essere vittima di un sistema che porta i gestori ad una progressiva emarginazione non solo dal mercato, ma anche dalla vita".

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×