18/08/2017sereno con veli

19/08/2017possibile temporale

20/08/2017quasi sereno

18 agosto 2017

Treviso

La sicurezza nelle pubbliche manifestazioni

Laura Lega incontra le autorità pubbliche e i sindaci

Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

TREVISO - Questa mattina il Prefetto di Treviso Laura Lega ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, all’indomani della recente direttiva del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza relativa alle esigenze di safety e security delle pubbliche manifestazioni.

 

All’incontro, oltre al Questore ed ai Comandanti delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, sono stati invitati i Sindaci dei Comuni di maggiori dimensioni della provincia, ed in particolare, Treviso, Castelfranco Veneto, Conegliano, Montebelluna, Oderzo e Vittorio Veneto.

 

Nel corso dell’incontro è stato approfondito il decalogo inerente le “imprescindibili condizioni di sicurezza” delle pubbliche manifestazioni, ricordate dal Capo della Polizia nella propria direttiva che lo stesso Prefetto aveva diramato a tutte le Amministrazioni comunali.

Unanime la valutazione per impostare correttamente la prevenzione nella programmazione di eventi e manifestazioni da parte dei Sindaci, nella loro veste di Autorità locali di pubblica sicurezza oltre che di presidenti delle Commissioni Comunali di Vigilanza sui Pubblici Spettacoli.

 

I sindaci sono impegnati, con il supporto degli uffici comunali competenti, a sensibilizzare adeguatamente gli organizzatori delle manifestazioni, che si programmano sui rispettivi territori, per le quali va assicurata l’adozione delle misure di sicurezza necessarie per ciascuna circostanza, in modo che siano eliminati i rischi ai partecipanti.

Le Amministrazioni hanno confermato il grande impegno per l'attuazione delle direttive ministeriali, che incrementano ulteriormente le misure di sicurezza nel contesto trevigiano in cui, comunque, gli standard di sicurezza sono stati sempre elevati.

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Commenta questo articolo


Loading...
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×