25/06/2019sereno

26/06/2019sereno

27/06/2019sereno

25 giugno 2019

Esteri

Siria, esplosioni a Damasco e Aleppo: almeno 58 morti

Appello dell'inviato Onu Brahimi per un cessate il fuoco

commenti |

DAMASCO - Domenica di sangue in Siria. Due autobomba sono esplose nei quartieri cristiani a Damasco e Aleppo, davanti all'ospedale francese, provocando almeno 58 morti , tra cui sei bambini e cinque donne, secondo il bilancio delle vittime dei Comitati locali di coordinamento per la Siria.

Nella capitale l'attentato è avvenuto davanti a un commissariato di polizia nel quartiere cristiano di Bab Tuma, nella città vecchia. L'esplosione è avvenuta proprio mentre iniziava l'incontro fra il Presidente Bashar al Assad e l'inviato dell'Onu e della Lega Araba Lakhdar Brahimi.

Da quest'ultimo è arrivato un appello alle parti a rispettare un cessate il fuoco durante i quattro giorni della festività islamica di Eid al-Adha che inizia venerdì. Sostegno agli sforzi di Brahimi, è stato espresso da Bashar al Assad. Il presidente siriano ha sottolineato che il suo paese è aperto a qualsiasi sforzo sincero per cercare una soluzione politica della crisi basata sul rispetto della sovranità siriana e che respinga la possibilità di interventi stranieri.

(Adnkronos/Ign)

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×