13 novembre 2019

Esteri

Siria, violata la tregua: uccisi almeno 5 civili

commenti |

commenti |

Nonostante l'accordo su un cessate il fuoco che stabilisce lo stop di 120 ore ai combattimenti, per permettere il ritiro dei curdi, continuano gli attacchi turchi nell'area di Ras al-Ayn, nel nord della Siria. Lo denuncia l'alleanza curdo-araba delle Forze democratiche della Siria (Fds) che accusa la Turchia di "violare l'accordo". "Nonostante l'intesa per fermare i combattimenti, attacchi aerei e dell'artiglieria continuano a colpire postazioni dei combattenti, zone in cui si trovano i civili e l'ospedale di Ras al-Ayn", scrive in un tweet il portavoce delle Fds nel nord della Siria, Mustafa Bali. "La Turchia - aggiunge - sta violando l'accordo per il cessate il fuoco, sta continuando dalla notte scorsa ad attaccare la città".

In mattinata, riferiscono inoltre gli attivisti dell'Osservatorio siriano per i diritti umani, citati dalla tv satellitare al-Arabiya, un attacco aereo avrebbe colpito un'area a est di Ras al-Ayn uccidendo almeno 5 persone. Secondo gli attivisti, che attribuisce alla Turchia la responsabilità dell'attacco nella zona di Bab al-Kheir, le vittime sono civili.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×