18/06/2019quasi sereno

19/06/2019quasi sereno

20/06/2019quasi sereno

18 giugno 2019

Mogliano

SOLIDARIETA' AD AZZOLINI DAI SOCIALISTI

"Irresponsabile consegnare la città al commissariamento"

| commenti |

| commenti |

Mogliano. Sulla caduta della Giunta Azzolini interviene il coordinamento provinciale del Partito Socialista, nella persona di Ottavio Pasquotti. "Riscontriamo con disappunto (ma non con sorpresa) - commenta Pasquotti - la crisi dell’amministrazione di Mogliano. Non possiamo che constatare come ancora una volta l’accaduto sia provocato dal comportamento di una parte della maggioranza che si identifica nella ex Margherita, anche se di fatto la responsabilità complessiva non può che essere condivisa dal Partito Democratico che, con le sue contraddizioni, trasferisce anche in periferia i guasti già provocati a livello nazionale".

"Non è novità che La Margherita - prosegue il socialista - fin dal tentativo di disconoscere il risultato delle primarie, ha mal sopportato un responso elettorale che ha ampiamente premiato il Sindaco Azzolini e quei movimenti e partiti che ne hanno sostenuto l’elezione senza tentennamenti. Consideriamo un gravissimo errore l’aver provocato questa crisi e semplicemente irresponsabile consegnare la città al Commissario Prefettizio, per un lunghissimo periodo e quindi con un danno incalcolabile per la vita cittadina. Le Forze politiche avevano modi e strumenti per formalizzare i dissensi senza danneggiare la città".

Nell'esprimere solidarietà al sindaco Azzolini, il coordinamento provinciale del partito socialista si augura inoltre che tutti i partiti "sapranno garantire le opportune iniziative perchè a Mogliano siano limitati al massimo i danni provocati da pochi irresponsabili".

"Ricordiamo - aggiunge quindi Ottavio Pasquotti - che da tempo il Consigliere Comunale Roberto Illuminati ha abbandonato la rappresentanza della lista “Rosa Nel Pugno” nella quale era stato eletto, per aderire al Partito Democratico, associandosi ai consiglieri della Margherita per far cadere la Giunta. L’incoerenza di chi non sente il dovere di lasciare il posto di consigliere nel momento in cui non si riconosce più nella lista che lo ha fatto eleggere. L’incoerenza nel collegare il suo sostegno alla Maggioranza alla richiesta di deleghe nella gestione dell’urbanistica. Siamo certi che il 13 e 14 aprile i cittadini di Mogliano sapranno punire con il loro voto quanti hanno consegnato la città ad un lunghissimo periodo di incertezza amministrativa ed inattività gestionale". 

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

08/06/2017

Mogliano, dalle multe in arrivo due milioni

Il dato, relativo al 2016, è stato reso noto dal consigliere di opposizione Giovanni Azzolini: «L'Amministrazione ha raddoppiato il valore dell'anno precedente»

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×