22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Mogliano

Sottopagato dal datore di lavoro: risarcimento da 142 mila euro

Il tribunale di Treviso ha dato ragione a un giovane architetto moglianese: tra il 2009 e il 2012 percepiva 600 euro mensili

commenti |

MOGLIANO - Sottopagata dal datore di lavoro: un giovane architetto fa causa e il Tribunale di Treviso ha deciso che al professionista spettano gli arretrati.

Il fatto, proseguito per tre anni, è accaduto in uno studio di architettura di Mogliano.

L’architetto, classe 1975, percepiva 600 euro mensili. Al termine del triennio di collaborazione si è appellato al giudice del lavoro, ottenendo un risarcimento di 142 mila euro.

L’episodio è stato reso noto questa mattina da La Tribuna. I fatti accaddero tra il 2009 e il 2012, quando il professionista con partita Iva collaborava con lo studio moglianese.

Progettava plessi scolastici, piani di recupero, edifici residenziali e garantiva tutte le attività previste dallo studio.

Ma lo stipendio era troppo esiguo. Da qui la richiesta al tribunale. La sentenza è giunta in aprile e ha condannato lo studio moglianese a pagare un “arretrato” di 142 mila euro, più le spese legali di 14 mila euro.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×