20 settembre 2019

Nord-Est

Spara verso i familiari e si barrica in casa, domenica di paura in Veneto

commenti |

Un uomo di 46 anni in preda ad un raptus nella sua abitazione di Roverchiara (Verona) ha imbracciato un fucile da caccia ed ha sparato un colpo verso i propri familiari (la madre e una zia), fortunatamente senza colpirli. Le due donne sono riuscite a fuggire, dando l'allarme.

 

Dopo essersi barricato in casa, minacciando di uccidersi, l'uomo ha accettato di parlare con i Carabinieri giunti sul posto, prima da Legnago e poi dal Comando provinciale di Verona. Infine, dopo una lunga trattativa, ha accettato di uscire e si è arreso, consegnando il fucile.

 

La persona è stata sottoposta alle cure del caso da parte del personale medico, ed è stato portato in ospedale. Prima della conclusione della trattativa, i militari avevano fatto allontanare per sicurezza le persone delle abitazioni vicine. Il 46enne avrebbe cercato di spiegare la sua folle reazione con motivi legati a problemi economici.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×