17 novembre 2019

Castelfranco

Sparatoria campo nomadi, polizia esegue 5 arresti

In manette Fabio Major, 54enne, Luca Major, 46enne, entrambi di Vedelago, ed Alen Gabrielli, 40enne di Riese

commenti |

commenti |

VEDELAGO/RIESE - Gli agenti della squadra mobile della Questura di Padova stanno eseguendo dalle prime ore del giorno cinque ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti italiani sinti, con precedenti, accusati del raid compiuto nell'ottobre scorso in un campo nomadi di Pionca di Vigonza (Padova), dove un gruppo armato di pistole e Kalashnikov entrò sparando ad altezza uomo, su roulotte ed autovetture, e fuggendo poi su un'auto rubata. Le accuse sono di tentato omicidio in concorso, aggravato dall'utilizzo di armi da fuoco. Nell'operazione, oltre alla 'mobile' di Padova, sono impegnati poliziotti delle squadre mobili di Venezia e Treviso.

Le ordinanze sono state emesse dal gip di Padova Cristina Cavaggion. L'operazione ha riguardato alcuni accampamenti nomadi tra Padova, Treviso e Venezia, oggetto di perquisizioni.


Le cinque ordinanze di custodia, è stato spiegato in una conferenza stampa in Questura, sono state eseguite nei confronti di altrettanti giostrai residenti in campi nomadi di Padova, Treviso e Venezia. Due di loro si trovavano già in carcere per una rapina fatta a Pistola.

Sono tutti ritenuti i responsabili di un tentato omicidio in concorso aggravato dall'uso delle armi avvenuto lo scorso 17 ottobre a Vigonza (Padova), deciso a seguito di una violenta lite in famiglia che era culminata con il ferimento con un coltello di due persone.

 

Per vendicarsi, il gruppo intorno alla mezzanotte del 17 ottobre avrebbe esploso più di una decina di colpi di arma da fuoco ad altezza uomo contro l'abitazione e la roulotte della persona responsabile dei ferimenti, il quale avrebbe anche risposto al fuoco usando un'arma. Solo casualmente non ha funzionato un kalashnikov che il gruppo aveva portato con se'.

 

Il blitz eseguito dagli agenti della mobile di Padova, Treviso e Venezia, con l'aiuto degli artificieri dell'esercito, ha portato all'arresto di Fabio Major, 54enne di Vedelago, Luca Major 46enne di Vedelago e Alen Gabrielli, 40enne di Reise Pio X. Gli altri due destinatari delle ordinanze di custodia cautelare (Thomas Innocenti, 38 anni, e Nike Moretti, 41) erano già detenuti

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×