17/11/2018sereno

18/11/2018quasi sereno

19/11/2018nuvoloso

17 novembre 2018

Economia e Finanza

Lo spread fa paura: sfonda quota 340

commenti |

Schizza in alto lo spread. Questa mattina lo spread Btp-Bund sale ulteriormente rispetto alla chiusura di ieri e supera quota 340 e poi scendere leggermente, con il rendimento del titolo decennale italiano che sfiora il 3,7%. Insomma, si annuncia un'altra giornata nervosa sui mercati internazionali.

 

Apertura movimentata per le Borse europee: dopo aver chiuso in ribasso ieri sera, in attesa della lettera della Commissione europea al governo italiano, le principali piazze del Vecchio continente avviano gli scambi con il segno negativo per poi invertire la marcia dopo una decina di minuti dall'inizio delle contrattazioni. Gli indici delle principali piazze finanziarie tentano dunque un recupero, registrando rialzi che sfiorano il mezzo punto percentuale: Parigi segna +0,31%, Francoforte +0,23% e Londra +0,30%. Resta invece sotto alla parità Bruxelles, che segna -0,06%. Piazza Affari è in linea e si attesta a quota +0,28% sul Ftse Mib.

 

Sul principale paniere milanese sono i titoli bancari a risentire maggiormente di questa situazione: Banco Bpm cede l'1,95%, seguita da Ubi (-1,91%). Intesa Sanpaolo e Unicredit lasciano sul parterre l'1,05%, Bper segna -0,94%. Avvia in rosso anche Pirelli, maglia nera del listino, in flessione del 2,62%. Restano invece in territorio positivo i titoli oil&gas, sulla scia del rialzo dei prezzi del greggio: Saipem è maglia rosa a quota +1,15%, seguita da Snam, a quota +0,91%. Guadagni di circa mezzo punto percentuale anche per Eni e Tenaris.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×