17 novembre 2019

Agenda

La stagione concertistica al Del Monaco

Omaggio a Beethoven e Puccini

Musica

quando 26/10/2019
orario Dal 26 ottobre al 20 maggio 2010
dove Treviso, Teatro DelMonaco

TREVISO – Mentre cresce l’attesa per l’inaugurazione della stagione, che il 26 ottobre alzerà il sipario del Teatro Mario Del Monaco con il debutto della Madama Butterfly di Puccini, la stagione 2019/2020 presenta ancora più stelle.

Ecco  il programma dei concerti arricchisce il cartellone trevigiano con 10 appuntamenti, che porteranno in scena protagonisti quali i Giovani Archi Veneti – GAV e il loro omaggio a Puccini, l’ Orchestra di Padova e del Veneto, e l’ Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, che insieme a “I Solisti di Radio Veneto Uno” animeranno la Stagione Concertistica 2019-2020 del Del Monaco, al cui interno trova spazio anche il focus Beethoven 250, in occasione del duecentocinquantesimo anniversario dalla nascita del grande compositore tedesco Ludwig van Beethoven (1770-1827).

I Giovani Archi Veneti – GAM

Con un’anteprima fuori abbonamento, a dare il via alla stagione di concerti giovedì 21 novembre sono i Giovani Archi Veneti diretti dal trevigiano Giancarlo Andretta con la Messa in gloria per soli, coro e orchestra di Giacomo Puccini, un appuntamento inserito nell’ambito del progrmma dell’Autunno Musicale - 150 anni in prima fila! con la partecipazione del Coro Schola San Rocco di Vicenza e di Fabio Armiliato, uno dei nomi più importanti della scena lirica attuale che ha anche preso parte come attore protagonista nel film di Woody Allen To Rome with love.

A rendere ancora più speciale la serata di anteprima, un incontro con il musicologo Giuliano Simionato e con la celebre regista e studiosa di Puccini, Illica Vivien Hewitt, che prima del concerto (ore 19.30), nella sala del ridotto introdurranno il pubblico all’ascolto, offrendo una panoramica del rapporto del celebre compositore con la città di Treviso, (la conferenza è ad ingresso libero).

 

L’Orchestra filarmonica “I Solisti di Radio Veneto Uno”

Mercoledì 11 dicembre l’Orchestra filarmonica “I Solisti di Radio Veneto Uno”, diretta da Vram Tchiftchian con la partecipazione del violino di Paolo Tagliamento eseguirà un programma dedicato a Pëtr Il'ič Čajkovskij con il Valzer dei fiori, suite sinfonica che conclude il famoso balletto Lo Schiaccianoci, una delle pagine più delicate e suadenti da concerto, il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 35 e il Capriccio Italiano op. 45, per il quale il grande compositore trovò ispirazione nei grandi festeggiamenti del carnevale a Roma.

È a cura dei Solisti di Radio Veneto Uno anche il concerto che apre il focus Beethoven 250: il 22 gennaio 2020, diretti dal maestro Massimo Raccanelli con il pianoforte di Anna Barutti eseguiranno la Sinfonia n.6 in Fa maggiore Op.68 e nel Concerto n.3, op.37 in do minore.

Infine il 7 aprile, anniversario del tragico bombardamento del Venerdì Santo, I Solisti diretti da Giorgio Sini si esibiranno sulle note del Triplo Concerto in re magg. Op.56 e nella Sinfonia n.7 in La maggiore Op.92 di Ludwig Van Beethoven.

L’Orchestra di Padova e del Veneto (OPV) Il 12 febbraio 2020 l’OPV guidata da Gianpaolo Pretto proporrà un confronto tra la Sinfonia n. 2 e le Variazioni su un tema di Haydn di Brahms, due tra i massimi capolavori sinfonici dell’Ottocento.

Direttore musicale dell’Orchestra Filarmonica di Torino, oltre che primo flauto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, Pretto terrà inoltre a battesimo in prima esecuzione italiana Nähe fern 2 di Wolfgang Rihm.

Mercoledì 25 marzo, il Direttore musicale e artistico dell’OPV Marco Angius oltre all’Ouverture in stile italiano D 591 di Franz Schubert e la Sinfonia K 183 di Wolfgang Amadeus Mozart eseguirà Rendering di Luciano Berio, un’affascinante operazione di restauro operata da uno dei massimi compositori del Novecento a partire dagli appunti per una Decima Sinfonia che il trentunenne Franz Schubert stava raccogliendo nelle sue ultime settimane di vita.

 

L’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta

Il primo dei quattro concerti dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta sarà il 4 marzo: diretta da Marco Titotto con in scena sei cantanti-attori eseguirà Disastri all’Opera. Piece lirico comico teatrale, un gala lirico che narra i “disastri memorabili” nella storia del teatro operistico (musiche di Pergolesi, Mozart, Rossini, Verdi, Bizet e Puccini): un elenco interminabile di sciagure avvenute durante uno spettacolo e raccontate in una situazione metateatrale, sulla quale ruota l’intera rappresentazione ricca di arie celebri.

Il focus Beethoven 250 prosegue il 22 aprile con l’attesissima esecuzione della Sinfonia n.9 in re minore diretta da Marco Titotto e accompagnata dal Coro Città di Piazzola sul Brenta con il maestro Paolo Piana, dai Polifonici Vicentini con il maestro Pierluigi Comparin e dal Coro S. Filippo Neri con il maestro Ubaldo Composta e le voci soliste di Natalia Roman, Cristina Sogmaister, Cristian Ricci e Dante Roberto Muro.

L’8 maggio è la volta di Mirabella racconta Rossini, con l’Orchestra Filarmonia Veneta diretta da Giancarlo De Lorenzo e la voce narrante di Michele Mirabella che racconterà la storia e le opere del compositore pesarese accompagnato dalle musiche di Rossini, Verdi, Mascagni e Paisiello.

Il 20 maggio per il focus Beethoven 250 chiuderà la Stagione il Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 61, una delle pagine più alte del genio musicale del grande compositore e la Sinfonia n. 3 in la maggiore op. 55 “Eroica”, con la direzione di Roberto Zarpellon.

Insomma Quattro eccellenze del territorio per la stagione concertistica 2019/2020!

 

Altri Eventi nella categoria Musica

Nervesa della Battaglia

17/11/2019 dalle 18:00 alle 20:00 - Chiesa di San Nicolò, via bombardieri del Re, Nervesa

Il Vento del '900.

All'Ombra dei Albori

Appuntamenti in Evidenza

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×