23/11/2017coperto

24/11/2017foschia

25/11/2017pioggia

23 novembre 2017

Montebelluna

Stazione elettrica di Volpago, Terna prosegue con incontri

La società si confronterà coi sindaci. Poi giornate aperte ai cittadini  

commenti |

stazione elettrica

VOLPAGO - Terna prosegue il dialogo con il territorio coinvolto nel progetto “Stazione Elettrica di Volpago e riassetto della rete tra Treviso e Venezia”. Dopo gli incontri con i Comuni di Volpago e Scorzè, la Società incontrerà nei prossimi giorni i sindaci di Ponzano Veneto, Trevignano, Povegliano e Paese per condividere l’ipotesi progettuale dell’intervento che metterà in sicurezza un’ampia porzione di rete tra le province di Treviso e Venezia e che prevede la realizzazione di una nuova Stazione Elettrica a Volpago del Montello.  

 

Per assicurare una condivisione più ampia possibile dell’opera, Terna prevede anche di organizzare, entro il mese di dicembre, alcune giornate aperte ai cittadini per illustrare l’intervento e raccogliere dal territorio osservazioni e spunti che saranno valutati con attenzione nell’ottica di un confronto aperto a tutti i soggetti interessati dalla progettazione e realizzazione delle linee elettriche, fondamentali per la sicurezza ed efficienza del sistema.  

 

L’intervento sarà fondamentale per migliorare la stabilità e la qualità della trasmissione elettrica locale, adeguandola alle attuali esigenze del territorio. La nuova stazione elettrica di Volpago risolverà le attuali limitazioni di esercizio e consentirà di rendere le reti a 132kV comprese tra Soverzene e Scorzè e quelle a 220 kV dell’area di Polpet, Cordignano, Scorzè e Venezia Nord - caratterizzate da elevati transiti di potenza - più moderne, sicure ed efficienti.  

 

Terna ricorda che nell’intervento è previsto un rilevante intervento di razionalizzazione e ammodernamento della rete elettrica esistente, che avrà ricadute positive a livello paesaggistico e ambientale per tutto il territorio. Per realizzare i nuovi raccordi alla stazione elettrica di Volpago saranno posati circa 25 Km di cavi interrati, a impatto ambientale praticamente nullo. Nel progetto di riassetto saranno inoltre demoliti più di 14 Km di vecchi elettrodotti, quasi tutti a ridosso dei centri abitati, liberando i comuni interessati (Trevignano, Volpago del Montello, Povegliano, Ponzano Veneto, Paese, Scorzé, Noale) da un consistente numero di sostegni.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×