17/06/2019quasi sereno

18/06/2019parz nuvoloso

19/06/2019quasi sereno

17 giugno 2019

Mogliano

Stefanel, chiesti ancora due mesi di tempo per presentare il piano di rilancio

La scadenza era prevista per lunedì prossimo, l'azienda ha domandato 60 giorni al Tribunale di Treviso

commenti |

la Stefanel di Ponte di Piave

PONTE DI PIAVE - Lunedì scadeva il termine, chiesti ancora due mesi di tempo.

Stefanel ieri ha presentato una richiesta di proroga di 60 giorni al Tribunale di Treviso per la presentazione della proposta di concordato preventivo e del piano di rilancio.

Lo si legge in una nota in cui viene ricordato che il termine era stato originariamente fissato per il prossimo 15 aprile.

Una proroga chiesta dal Cda - spiegano in Stefanel - per «definire la migliore proposta ai creditori, tenuto conto che sono state avviate le discussioni con il ceto bancario al fine di pervenire alla sottoscrizione di un accordo paraconcordatario e che sono in corso colloqui con potenziali investitori industriali per la valorizzazione del marchio».

Per l’azienda di Ponte di Piave alcuni giorni fa erano iniziate le procedure di licenziamento.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×