16 settembre 2019

Vittorio Veneto

STOP ALLE BARRIERE FONOASSORBENTI PER VIA DEL BERSAGLIERE

Una raccolta firme da parte dei residenti

Claudia Borsoi | commenti | (2) |

Vittorio Veneto - Gli abitanti di via del Bersagliere a Carpesica mai si erano lamentati del rumore della vicina autostrada, eppure si stavano vedendo installare un muro di 5 metri di barriere fonoassorbenti dalla Società Autostrade. E' così che il comitato del quartiere della Val dei Fiori, presieduto da Gianni Varaschin, in accordo con il sindaco Da Re si è mosso per una raccolta firme dei residenti.

"La raccolta firme" spiega Gianni Varaschin "ci è stata indicata da società autostrade, nella persona dell'ing. Mollo, in accordo con il Comune. Firmando, le famiglie si assumono la responsabilità che autostrade non installi le barriere in quel tratto di autostrada - circa 200 metri - che costeggia Via del Bersagliere. I residenti, in tutto un centinaio" continua il presidente del quartiere "non si sono infatti mai lamentati del rumore. Là le barriere non servono: sarebbero stati infatti 5 metri di muraglia, un muro che avrebbe nascosto il paesaggio a tutte le abitazioni".

Le barriere fonoassorbenti vicino al casello di Vittorio Veneto Sud

Queste case, così ci spiega Varaschin, sarebbero infatti protette dal rumore da una collina di circa 30 metri, una sorta di barriera fonoassorbente naturale.

Le famiglie residenti coinvolte in questa raccolta firme, che ha preso il via lunedì sera in occasione del consiglio di quartiere e che si concluderà nei prossimi giorni, sono 40 per via del Bersagliere e 3 per via Cal de Livera. E’ fondamentale che tutte le 43 famiglie siano d’accordo? "Certo, è fondamentale. Noi cerchiamo di raccoglierle tutte" replica Varaschin.

E chi abita in altre zone del quartiere lungo l’autostrada è soddisfatto di queste barriere fonoassorbenti? “Mi pare che di soddisfatti non ce ne sono, perché l’impatto paesaggistico è notevole" nota Varaschin "Secondo me un poco alla volta le accetteremo”. E i benifici acustici ci sono? “Qualcuno ha detto che ora sente un rumore di "riverbero", peggiorando così la loro situazione, perché prima il rumore si disperdeva. Quelli che abitano in prossimità e sono a livello autostradale per forza sentono meno, l’abbattimento del rumore, è inutile negarlo, c’è stato" conclude Varaschin.

In questi giorni Autostrade sta completando l'installazione delle barriere anche in zona Longhere, nei pressi dello svincolo Vittorio Veneto Nord.

 

Visualizza la galleria immagini ->

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Esprimo la mia soddisfazione di vedere che aumenta la voglia di partecipazione alle decisioni politiche ed istituzionali.

I miei concittadini si ritrovano è vogliono contribuire alle scelte che li riguardano.

Tutto ciò in netto contrasto con la politica di questa amministrazione, che ricalcando le modalità gestionali del partito da cui proviene, non desidera che la voce democratica sia sentita ne tanto meno ascoltata.

Ma da questo loro atteggiamento stà nascendo in Vittorio Veneto una forte e consapevole opposizione che è frutto di una volontà partecipativa di molti cittadini.

E' il seme che porterà un albero di libertà ricco di frutti.

Jonny.

segnala commento inopportuno

Sicuramente è in forza dell'unità dei residenti che si erano costituiti Comitato che l'amministrazione ha dovuto ammettere la loro lontananza dal problema delle barriere.
E' noto infatti che la Società Autostrade aveva sottosposto a Comune e Sovrintendenza un progetto di installazione di paratie fonoassorbenti che fu approvato da entrambi, senza consultare i residenti.

E' tuttavia assurdo che siano i residenti a farsi carico della "rinuncia" alle barriere e non l'amministrazione o la Soprintendenza che, rei di aver approvato, avrebbero dovuto risparmiare ai residenti una tale assunzione di responsabilità.

In ogni caso sono d'accordo con il sig.Rossi, qualcosa sta cambiando.

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×