22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017sereno

22 ottobre 2017

Mogliano

Stop alle esondazioni: «Bacareto in sicurezza»

Intervento congiunto di Amministrazione e Consorzio di Bonifica per mettere in sicurezza l'area moglianese in passato spesso allagata

commenti |

municipio mogliano

MOGLIANO – Stop al rischio di allagamento dell’area del Bacareto, nella quale sono insediate numerose famiglie e che si estende sul lato sinistro (ovest) del Terraglio tra la via Filzi e il canale “Fossa Storta”.

L’area, essendo altimetricamente depressa, in passato a seguito di precipitazioni abbondanti finiva spesso allagata.
 

“Il problema era annoso, si riproponeva ciclicamente creando danni e disagi e andava risolto. Le soluzioni che abbiamo individuato con i tecnici e in collaborazione con il Consorzio di bonifica, e l’utilizzo della pompa nel momento del bisogno, ci danno buone garanzie di riuscita” ha commentato il Sindaco Carola Arena.
 

Per risolvere la situazione il Comun, che ha impegnato 55 mila euro coinvolgendo il Consorzio di Bonifica Acque risorgive, ha provveduto alla pulizia del fossato stradale confinante con l'area (quello lungo il Terraglio) installando una porta a vento sull'innesto del fosso privato per evitare eventuali esondazioni interne.
 

Sempre tramite il Consorzio è stato posizionato sull'argine del canale “Fossa Storta” in destra idraulica un pozzettone su cui collocare, in caso di emergenza idraulica, una pompa carrellata che è stata acquistata e data in uso alla Protezione Civile che, in base ad un protocollo, assicurerà il pronto intervento in caso di necessità.

 

Per rendere l'intervento più efficace, delimitato il bacino su cui andrà ad agire la pompa, posizionando una paratoia sul fossato del Terraglio all'altezza di via Filzi. Tale paratoia ha lo scopo di evitare che con la pompa si aspirino le acque collegate con lo scolo Pianton posto più a sud.

E’, inoltre, in conclusione l’iter necessario per poter permettere al Consorzio di poter procedere al consolidamento dell'argine della “Fossa Storta” che risulta stretto e fragile in corrispondenza dell'area, sulla quale insistono numerose proprietà private. Preziosa è stata la disponibilità dei proprietari che hanno ben compreso la necessità di tali interventi, concedendo il passaggio sulle lor pertinenze.

 

Durante il periodo invernale ormai alle spalle, come segnalato in una nota del Comune, si è  provveduto alla pulizia straordinaria di alcuni tratti di fossato, tra cui via Malombra, via Ghetto, via Chiesa, via Ca’ Marchesi lato est, via Croce, via Tommasini, via Zero Branco, via Bonotto.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

25/09/2017

"Stop al consumo del suolo"

Importante convegno qualche giorno fa a Mogliano, dove il sindaco Carola Arena ha illustrato la situazione locale

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×