17/01/2019pioggia debole

18/01/2019variabile

19/01/2019velature diffuse

17 gennaio 2019

Montebelluna

Strozzati dai debiti, sportello in municipio per dare un aiuto

Aprirà a Montebelluna. Sostegno ai cittadini in difficoltà a causa della crisi economica

commenti |

municipio montebelluna

MONTEBELLUNA - Uno sportello a sostegno delle persone in difficoltà economica connessa ad un’esposizione debitoria significativa sarà prossimamente attivato presso il Comune di Montebelluna. Un’iniziativa, approvata dalla giunta comunale montebellunese, che risponde alla volontà di appoggiare le proposte di enti e associazioni del territorio finalizzate a sostenere i cittadini che si sono trovati in difficoltà dopo 10 anni di crisi economica.

 

Il Comune ha infatti accolto la proposta dell’UPPI (Unione Piccoli Proprietari Immobiliari) che è stata poi estesa a tutte le associazioni di categoria - SUNIA (Sindacato Unitario Nazionale Inquilini ed Assegnatari), Ascom/Confcommercio (Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo), Unione Agricoltori Treviso, CNA (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) – che hanno ritenuto a loro volta di aderire - e portata avanti nell’ambito la Legge n. 3 del 27 gennaio 2012 contenente le “Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonché di composizione delle crisi da sovraindebitamento” nota come “legge antisuicidi”.

 

Si tratta di misure a sostegno delle persone che si trovano in una condizione di squilibrio economico-finanziario, ossia in una situazione in cui i debiti maturati - ad esempio quelli fiscali come le cartelle Equitalia, i mutui ipotecari, debiti verso privati - sono maggiori dei redditi disponibili e che pertanto non sono più in grado di onorare gli impegni assunti, né di pagare bollette o a far fronte al semplice sostentamento familiare. L’avvio dell’iniziativa si basa sull’accordo di partenariato che sarà a breve firmato dai vari promotori e avrà la durata di un anno. Sarà disponibile gratuitamente un consulente di una delle organizzazioni che hanno sottoscritto l’accordo in un ufficio del Comune di Montebelluna. Lo sportello avrà da un lato lo scopo di comprendere l’entità del fenomeno e dall’altro quello di divulgare gratuitamente le soluzioni offerte dalla stessa Legge del 2012 . 

 

“Queste soluzioni sono rivolte a tutti i soggetti che non possono fallire ma che pure possono trovarsi in grave difficoltà economica: cittadini privati, professionisti, piccoli artigiani, piccoli commercianti, associazioni e agricoltori - spiega Valeriano Gatto, consigliere dell’Uppi - . Oltre a fornire soluzioni relative agli aspetti economico-finanziari che sono disciplinati dalla legge, lo Sportello offre delle aperture sociali cercando di dare uno spiraglio di luce e speranza a quelle persone che spesso si trovano dentro un vicolo cieco senza via di uscita. Lo sportello, infine, si prefigge anche l’obiettivo di mettere in guardia quei soggetti che vengono avvicinati a vario titolo da società o organizzazioni che promettono facili quanto impraticabili soluzioni”.

 

“Ho ritenuto che potesse essere utile aderire a questa proposta perché essa è rivolta a quelle persone che si trovano a dover fare i conti a dei debiti che non riescono ad onorare non per mancanza di buona volontà, ma per l’avversa e contingente fortuna nel lavoro - conclude il sindaco Marzio Favero. La legge offre l’opportunità anche ai singoli cittadini e alle partite iva di accedere ad una forma di concordato con i creditori a seguito di un’apposita disposizione del giudice con la possibilità di dilatare i tempi di pagamento o di ridurne la quota in funzione della capacità di solvenza. E’ un modo per consentire a questi cittadini di ritrovare una agibilità al fine di non essere tagliati fuori dal mondo del lavoro. Si tratta di una possibilità poco nota e che è giusto divulgare e ringrazio il consigliere dell’UPPI, Valeriano Gatto, per aver avanzato la proposta di questo sportello che andremo a sperimentare nei prossimi mesi”.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×