14 ottobre 2019

Treviso

Studenti in centro a Treviso per il clima: ragazza finge di impiccarsi sopra un cubo di ghiaccio

Sit- in in piazza Indipendenza di "Friday for future Treviso”

commenti |

commenti |

TREVISO - I giovani attivisti di “Friday for future Treviso” sono tornati in piazza ieri pomeriggio per ribadire ancora una volta che "non c’è più tempo per salvare il pianeta".

In Piazza Indipendenza, insieme agli attivisti di Extincion rebellion, hanno portato un grande cubo di ghiaccio messo e un rudimentale patibolo con il cappio penzolante. Una ragazza, con tanto di fune al collo, è salita cubo di ghiaccio per dimostrare mostrare cosa potrebbe succedere man mano che il ghiaccio si scioglie e la velocità con cui lo fa.

“Attraverso la rappresentazione di una impiccagione simulata sul ghiaccio vogliamo ribadire ancora una volta che non c’è più tempo, il conto alla rovescia verso l’autodistruzione del pianeta che i potenti stanno ignorando, è partito. Non abbiamo un pianeta b per cui dobbiamo agire con urgenza” - spiegano gli attivisti del gruppo trevigiano Fridays for Future. “Per questo torniamo in piazza ogni venerdì per portare nuovi argomenti. Il pianeta andrà avanti, ma a pagare le conseguenze saremo noi”.

Ieri in tanti Paesi del mondo si è svolta la giornata di mobilitazione dei giovani di Friday for future, dall’Australia agli Stati Uniti. Venerdì prossimo, 27 settembre, in tante città italiane, tra cui Treviso, si svolgerà la terza Marcia globale per il clima. A Treviso è in programma un corteo che partirà dalla stazione e toccherà diverse piazze del centro.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×