22/06/2018temporale e schiarite

23/06/2018quasi sereno

24/06/2018nuvoloso

22 giugno 2018

Montebelluna

Sul traliccio Enel per bravata: folgorato

Il 30enne rumeno in gravi condizioni. Blackout nella zona

commenti |

MASER – Sale sul traliccio dell’alta tensione dell’Enel per bravata, ma resta folgorato e rischia di morire. Il 30enne rumeno, ieri sera verso le 21, si trovava in via Montegrappa a Maser in compagnia di due amici ed una ragazza e per combattere la noia ad un certo punto ha deciso di salire sul traliccio, evidentemente senza sapere a che cosa sarebbe andato incontro.

Il ragazzo si è arrampicato, arrivando ad una decina di metri d’altezza, superando il limite consentito ed entrando nella zona ad altissima pericolosità.

 

A quel punto è stato investito da una scarica da 130mila volt restando folgorato. I vestiti si sono incendiati ed è precipitato a terra. Gli amici hanno dato l’allarme, sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno prestato le prime cure.

Diverse le fratture derivanti dalla caduta da più di dieci metri, ha riportato gravi ustioni in varie parti del corpo. È stato trasportato d’urgenza in ospedale a Castelfranco, le sue condizioni sono critiche.

 

La sua bravata ha comportato un blackout in tutta la zona, lasciando senza corrente parecchie famiglie di Maser, ma anche di Montebelluna, Caerano, Crocetta del Montello e non solo.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco ed i tecnici dell’Enel che hanno lavorato a lungo per ripristinare il funzionamento della corrente elettrica.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

immagine della news

26/09/2016

Attrezzo in cortocircuito: fulminato

Un uomo di Roncade è stato salvato per un soffio dal personale del 118 dopo essere rimasto folgorato durante alcuni lavori domestici

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×