22 luglio 2019

Treviso

Suoni di Marca sbarca sulle Mura per 18 giorni di concerti

Dal 18 luglio al 4 agosto a Treviso Omar Pedrini, Ex-Otago, Max Gazzè, Eugenio Bennato, Bandabardò, Village People

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - Nella splendida cornice della Mura rinascimentali di Treviso, è tempo di Suoni di Marca Festival: 18 serate di concerti ad ingresso gratuito, con performance di oltre 400 artisti provenienti da tutto il mondo. Spazio anche al gusto e all’artigianato. Dal 18 luglio al 4 agosto, il ricco cartellone di Suoni di Marca, presenterà una scelta musicale a trecentosessanta gradi, dai grandi classici del rhythm and blues al cantautorato, dall’indie al pop-alternative, dal jazz all’elettronica. Una proposta che negli anni si è estesa anche verso generi più mainstream.

Il Festival, inoltre, cerca di dare voce a tantissime realtà musicali del territorio che spesso faticano a trovare uno spazio per far conoscere la propria musica. Il termine Marca associato alla parola Suoni vuole, infatti, simboleggiare un duplice significato: la promozione della musica nel territorio trevigiano e al contempo la volontà di veicolare un prodotto musicale di qualità.

Saranno presenti come headliner quest’anno The Original Wailers, Omar Pedrini, Ex-Otago, Max Gazzè, Alan Sorrenti, Alberto Fortis, Nada, La Rappresentante di Lista, Eugenio Bennato, Anna Calvi, Eugenio Finardi e Bandabardò, Village People, Original Blues Brothers Band.

Suoni di Marca 2019 è patrocinato dal Comune di Treviso, dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Treviso e sostenuto dalla Camera di Commercio di Treviso. La manifestazione si articolerà in tre palchi (San Marco, Caccianiga e Fra’ Giocondo) sui quali si esibiranno artisti musicali di calibro nazionale e internazionale. Una scaletta che si conferma nuovamente all’altezza delle aspettative dei numerosi aficionados che da decenni partecipano assiduamente a uno tra gli eventi più attesi dell’Estate Trevigiana.

Sulle Mura non solo musica. Il pubblico troverà anche un “Percorso del gusto” che accompagnerà le serate trevigiane, con la possibilità di degustare tipicità locali a km0, cicchetterie, specialità etniche, cucina gourmet, finger food e beverage che trasformeranno per 18 giorni le mura in un itinerario avvolgente e accogliente, all’insegna dell’aggregazione e del divertimento.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×