23/11/2017coperto

24/11/2017nuvoloso

25/11/2017pioggia

23 novembre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Suora legata e picchiata per tentata rapina, presi due giovani

Uno è stato fermato a Valdobbiadene, l’altro a Paderno del Grappa

commenti |

VALDOBBIADENE - Una suora picchiata e rapinata in Trentino, nel Primiero, con polsi legati da fascette per cavi elettrici, insieme a bocca e naso coperti da nastro adesivo. Dell'aggressione, che risale allo scorso 9 maggio, sono accusati due giovani, arrestati dai carabinieri del Trentino.

 

La donna, 71 anni, era stata circuita con la scusa di una vendita di scope porta a porta, ed era stata aggredita dai due e malmenata, nel tentativo di spaventarla e di farsi dare denaro e preziosi.

 

La suora infatti era nota in valle per la sua solidarietà e le sue donazioni a persone in difficoltà, e i carabinieri non escludono che i due sapessero questo particolare. I due – che erano scappati a mani vuote perché in casa non c’erano soldi o gioielli - finiti in manette sono giovani di 23 anni originari del Marocco ma da anni in Italia con regolare permesso. Uno è stato fermato a Valdobbiadene, l’altro a Paderno del Grappa.

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.924

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×