21 agosto 2019

Vittorio Veneto

SVALIGIANO LA PROFUMERIA E VENGONO RIPRESI

Vittorio Veneto. Il bottino era già "stoccato" nei contenitori dell'immondizia, ma qualcosa va storto

| commenti |

| commenti |

Speravano di farla franca e profumata. E invece gli è andata (a) male.

Verso la mezzanotte di ieri, alcuni ignoti hanno spaccato la vetrina della profumeria Doro Pullini di via Da Ponte; si sono introdotti nel negozio portando con sè due bidoncini per la raccolta dei rifiuti umidi, presumibilmente raccattati nelle vicinanze. Salendo sugli eleganti scaffali del negozio, su cui solitamente sono esposti i profumi delle migliori marche, i ladruncoli hanno fatto man bassa di boccette e creme, gettandole nei due contenitori verdi che in genere ospitano scoazze, cioè ben altra merce che i raffinati prodotti cosmetici.

Le loro manovre, piuttosto rumorose, hanno però attirato l'attenzione di un passante che ha dato l'allarme. E i ladri si sono dati alla fuga lasciando i bidoni e 60 mila euro di profumi dentro il negozio. L'unica cosa sono riusciti a portare con sè è stato il registratore di cassa.

Ai proprietari, avvisati dai carabinieri verso l'una e mezza di notte, non è rimasto altro che osservare il negozio a soqquadro e scoprire che la refurtiva fortunatamente...non aveva preso il volo.

Il furto è stato comunque ripreso dalla telecamera interna al negozio che ha registrato le mosse acrobatiche dei ladruncoli in bilico tra scaffali di fondotinta e creme anti rughe. No: il loro viso non è stato ripreso dall'occhio elettronico, visto che avevano avuto l'accortezza di indossare un antiestetico ma provvidenziale (per loro) cappuccio. Nell'articolo: alcuni frame del video che li vede trafugare la profumata refurtiva.

Emanuela Da Ros

GUARDA IL VIDEO

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×