25/09/2017quasi sereno

26/09/2017quasi sereno

27/09/2017quasi sereno

25 settembre 2017

Lavoro

Talenti cinema arte e canto in gara al Musa D’Argento di Vittoria.

AdnKronos | commenti |

Ragusa, 21 ago. (Labitalia) - "Sono emozionata e felice come all'esordio di questa avventura. Contribuire a far emergere i talenti nascosti di questa nostra bella Italia è per me un grande privilegio. Passione, dedizione, studio e perseveranza: questi gli ingredienti per non mollare mai". A dirlo la siciliana Lucia Aparo, presidente della Associazione culturale Academy Stars e fondatrice del premio nazionale Musa D’Argento, in programma dall'8 al 10 settembre a Vittoria (Ragusa).

Ecco la giuria della sezione Cinema: presidente Elizabeth Missland, per 22 anni direttore artistico e presidente onorario dei Globi D’Oro dell’Associazione Stampa Estera in Italia e dal 2000 fa parte del comitato artistico del Monte-Carlo Film Festival de la Comedie di Ezio Greggio; una attrice di consolidata carriera, anche nota come regista, come Lucia Sardo; una giovane e poliedrica attrice delle ultime generazioni come Giorgia Ferrero; un attore sulla cresta dell'onda come Stefano Fresi.

A presiedere la categoria Arte, l'artista dei led Francesca Guidi, presente in giuria insieme al presidente dello Spoleto Festival Art, Luca Filipponi (che porterà in dono al Musa un paio di opere grafiche provenienti dalla sua kermesse). A completare il parterre, i critici d'arte Nadia Celi e Giuseppe Nuccio Iacono; Fazio Gardini (Fotografia, Cinematografia e Tv); Ketty Caraffa (Poesia).

Nella sezione Talenti: Graziella Terrei e Roy Geraci, produttori cinematografici (categoria Recitazione ); nella categoria Canto, i membri prescelti a giudicare corrispondono ai nomi della cantante e corista Iskra Menarini; di Marco Vito ed Ivan Lazzara, entrambi vocal coach; di Silvio Pacicca, produttore discografico, che giungerà in Sicilia insieme al suo collaboratore Gianluca Sole; di Marco D'Angelo, che oltre alle vesti di vocal coach coprirà per l'occasione anche quelle di affermato autore e compositore.

Per la Moda, a visionare i concorrenti penseranno professionisti del settore come Marco Di Franco, Dradi Dimitar, Orazio Fazio, Vincenzo Merli, con anche l'apporto critico della giornalista Alessia Cataudella. Per il Make-up, PabloGil Cagné e per l'Hair-Style, Gennaro Diana. Nella sezione Danza e Ballo, presenti Gaia Barlocco, ballerina; Pietro Gorgone e Lucia Simoneski, insegnanti di danza; Caterina Abela, anche lei docente di ballo.

Madrina di tutti i talenti, infine, un nome che per i giovani è una vera icona di stile: la nota attrice Fioretta Mari, impegnata non solo artisticamente ma anche socialmente nella sua lotta contro la violenza femminile e diventata da poco anche testimonial contro il bullismo.

Hanno dato egida istituzionale alla manifestazione la pro loco guidata da Marco Ciancio, il Comune di Vittoria con il suo sindaco, Giovanni Moscato, ed il vice sindaco Andrea La Rosa, che hanno deciso di ospitare un contest dedicato ai giovani. La manifestazione è stata voluta anche dall'assessore Cultura e Spettacolo, Daniele Scrofani, e dal presidente del Consiglio comunale, Andrea Nicosia.

Le selezioni definitive per arrivare ai vincitori nelle varie categorie si avvicenderanno invece per tutta la giornata del 9 all'interno dello straordinario gioiello di arte neoclassica del Teatro Comunale di Vittoria, in Piazza del Popolo, intitolato a Vittoria Colonna fondatrice della città; all'esterno, in Piazza, si svolgerà la serata conclusiva della kermesse, che decreterà i nuovi fortunati vincitori dei numerosi premi in palio. A presentare l'evento, il conduttore radiofonico e televisivo Anthony Peth.

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×