23/09/2018nuvoloso

24/09/2018quasi sereno

25/09/2018sereno

23 settembre 2018

Nord-Est

Tartaruga aliena sbuca in Veneto e attacca gli altri animali

commenti |

Una tartaruga guscio molle, specie aliena in Europa, è stata catturata nel lago di Garda dai carabinieri forestali del nucleo Cities al Parco Natura Viva di Bussolengo (Verona). "Non acquistate specie esotiche da tenere in casa - l'appello degli esperti -. Ma se lo fate, consultatevi con un veterinario per capire a cosa state andando incontro".

 

I fatti risalgono a due mattine fa: "Sulle sponde del Lago di Garda - spiega Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco Natura Viva - alcuni turisti stavano osservando dei pulcini di germano reale che nuotavano dietro la madre. All'improvviso, è spuntato qualcosa sul pelo dell'acqua e i due piccoli sono stati trascinati giù. Subito attivata la filiera di segnalazione, nel giro di poche ore la femmina di Pelodiscus sinensis, questa sembra essere la specie d'appartenenza della tartaruga, che li stava predando, è stata catturata dalla Lipu (convenzionata con la Provincia ndr) e tramite i carabinieri forestali, affidata alla nostra struttura".

 

Svolti i controlli medico-veterinari, l'esemplare rimarrà in quarantena ancora per alcune settimane in attesa degli esiti delle analisi. Poi, sarà destinata ad un reparto adeguato. La specie è originaria di Cina, Vietnam, Taiwan e Giappone, evoluta per vivere in acque basse con fondo sabbioso, nel quale si nasconde tenendo fuori solo una piccola proboscide per emergere e per cacciare alborelle, carassi, piccole carpe, trote, pesci gatto e invertebrati.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×