20/06/2019quasi sereno

21/06/2019quasi sereno

22/06/2019temporale e schiarite

20 giugno 2019

Castelfranco

TASSE: QUEST’ANNO ENTRERANNO 600MILA EURO IN PIÙ

Ad incidere l’aumento dell’addizionale Irpef. Soldi in più entreranno anche grazie a novità legate all’Ici

| commenti |

| commenti |

Castelfranco - In consiglio comunale c’è stata la presentazione del bilancio di previsione. Solo la lettura del documento. Quindi niente discussione. Si svolgerà in una prossima seduta del consesso. Che è emerso? Parlano i numeri. Facendo il raffronto con il bilancio di previsione 2007, presentato lo scorso anno sempre in questo periodo, si nota come il Comune di Castelfranco, tramite tasse che è esso stesso ad imporre, introiterà oltre 600 mila euro in più: l’anno scorso le entrate tributarie previste ammontavano complessivamente a 11.411.000 euro, mentre per quest’anno si prevedono entrate per 12.058.000 euro. Cifre che si accompagnano a quelle delle entrate totali – e qui per il conteggio può subentrare di tutto, anche la vendita di immobili -, dove ci sarà un aumento delle entrate di quasi tre milioni di euro: 41.200.000 euro le entrate previste lo scorso anno, 44.270.000 euro quelle previste per quest’anno. L’aumento delle entrate tributarie sarà l’effetto diretto di due provvedenti riguardanti le due tasse comunali per eccellenza: Ici e Irpef. L’addizionale comunale Irpef, introdotta lo scorso anno allo 0,3%, quest’anno passerà allo 0,6%. L’aumento allo scoccare del 2008 era già stato prestabilito al momento dell’introduzione dell’imposta. Le entrate garantite dall’addizionale Irpef oltrepasseranno i 2milioni e mezzo di euro. “Nel 2007 – si legge nella relazione che introduce al bilancio – è stata introdotta nel Comune di Castelfranco Veneto l’addizionale comunale all’Irpef pari allo 0,3%. Nel 2008 tale addizionale viene fissata allo 0,6% al fine, prevalentemente, di compensare i minori introiti della gestione del gas e gli aumenti legati all’adeguamento dei contratti di lavoro dei dipendenti. Nell’ottica complessiva di un’equa ed attenta imposizione tributaria e fiscale, vengono comunque confermati esclusi dall’imposizione i redditi inferiori a 12mila euro. Nel corrente bilancio è prevista un’entrata complessiva di 2.580.000 euro”. Per quanto riguarda l’Ici, le novità stanno in questi termini: 9 per mille per le abitazioni diverse dalla prima che risultano vuote da almeno sei mesi; 4 per mille se si decide di affittare a canone concordato; 7 per mille per tutte le altre abitazioni che non siano prime case; detrazione elevata a 252euro sulla prima casa per i soggetti che dichiarano un reddito Isee inferiore agli 8mila euro. Per il resto non si cambia: 5,5 per mille, cui si aggiunge una detrazione di 180 euro per le prime case. MC

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×