22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Mogliano

Tenta di sedurlo, ma è una truffa

Ragazza abbraccia un anziano e poi scappa solo con la sua tessera sanitaria

commenti |

MOGLIANO Furto in piena regola in centro a Mogliano, ma la vittima tira un sospiro di sollievo.  

 

L’episodio è accaduto domenica scorsa verso le 10.30, come riporta la Tribuna, lungo via Ronzinella, al parcheggio della Coop.

 

Un 83enne stava scendendo dall’auto quando ha visto arrivare verso di lui una bella ragazza bionda e ben vestita.

 

La ragazza, sotto i 30 anni, si è gettata tra le braccia dell’anziano. Si trattava ovviamente di un tentativo di furto, visto che la ragazza ha subito messo le mani nelle tasche del malcapitato.

 

La donna, pensando di avere in mano il bancomat, si è subito all’allontanata, accorgendosi poi si aver rubato solo la tessera sanitaria.

 

La denuncia è scattata immediata ai Carabinieri

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

12/04/2018

Ladri al distributore del latte

Nella notte tra martedì e mercoledì, nella zona di via Ronzinella, ignoti hanno danneggiato il dispositivo per il pagamento automatico

immagine della news

22/01/2018

Tentata truffa alle Generali: scoperti

Stando all'accusa, avrebbero compilato con dati fasulli i moduli di constatazione amichevole relativi ad un tamponamento sul Terraglio, mai avvenuto

immagine della news

05/12/2017

Truffa agli esercenti: preso

Al termine di un'indagine lampo, arrestato un 40enne rumeno che pretendeva il resto di merce mai pagata

immagine della news

04/12/2017

Occhio alla truffa

Segnalate a Oderzo telefonate di sedicenti associazioni locali che raccolgono denaro per beneficenza. L'altolà dell'amministrazione comunale

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×