15 settembre 2019

Vittorio Veneto

Tenta di stuprare una studentessa, lei lo scaccia con lo spray urticante

Denunciato un marocchino di 19 anni. I fatti lungo il Meschio a Vittorio Veneto

commenti | (4) |

VITTORIO VENETO - Un 19enne marocchino è stato denunciato dai carabinieri di Vittorio Veneto per aver tentato, il 25 aprile scorso, di abusare sessualmente di una giovane studentessa vittoriese.

Quest'ultima ad evitare l'aggressione spruzzando uno spray sul viso del malintenzionato.

 

L'episodio era accaduto lungo la pista ciclabile del fiume Meschio.

I militari dell'Arma dopo mesi di indagini sono riusciti ad individuare il presunto aggressore che è stato così denunciato.

 

La ragazza, una 22enne nata in Germania ma residente a Vittorio Veneto, il 26 aprile scorso si era presentata in caserma dicendo che la notte prima, verso le 2,30, era stata avvicinata dal marocchino mentre stava rientrando a casa, percorrendo la pista ciclabile lungo il Meschio. Ad un certo punto era spuntato l’extracomunitario, che l’aveva afferrata per i polsi spingendola contro un muro e facendole delle proposte oscene.

La vittima, capendo quello che stava per accaderle, aveva finto di assecondare il suo aggressore, dicendogli di spostarsi da un’altra parte, lontano da occhi indiscreti. Il marocchino aveva accettato ed aveva quindi mollato la presa qualche istante, consentendo alla ragazza di estrarre dalla propria borsa lo spray urticante spruzzandoglielo al volto. Lui a quel punto aveva iniziato a strillare accecato dal dolore ed era fuggito via a piedi verso via De Nadai, facendo perdere le sue tracce.

 

Sulla base della descrizione fornita dalla vittima, gli investigatori avevano fatto scattare le ricerche, non trascurando anche il fatto che poteva essere ricorso a cure mediche. Infatti si era scoperto che il 19enne di origine marocchina, residente a Miane, la sera seguente era andato al pronto soccorso di Vittorio Veneto per problemi oculistici.

Nel frattempo la ragazza era però tornata in Germania, rimanendoci fino a pochi giorni fa per motivi di studio.

Nei giorni scorsi ha fatto ritorno a Vittorio Veneto e tramite il riconoscimento fotografico si è quindi riusciti ad identificare con certezza il responsabile della tentata violenza sessuale, deferendolo all’autorità giudiziaria.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Che fine farà questo maledetto 19enne? di nuovo libero?

segnala commento inopportuno

A casaaaa, fuori dalle balleeeee!!!!!!

segnala commento inopportuno

....uno spray urticante non serve a nulla. Un lanciafiamme si!

segnala commento inopportuno

A nessuno è venuto in mente che molto probabilmente, qui in italia, verrà incriminata la vittima?

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×