17 novembre 2019

Treviso

Tenta il furto al Panorama, lo scoprono: botte a guardia giurata e poliziotti

L’afgano di 26 anni ha anche sfondato il vetro della volante: arrestato

commenti |

commenti |

polizia

TREVISO - Ieri pomeriggio, alle 17.30, la sala operativa ha ricevuto una segnalazione da parte di una dipendente del supermercato Panorama, a causa di un’aggressione subita da una delle guardie giurate. La donna aveva visto entrare un soggetto sospetto che, dopo essersi diretto verso il reparto delle bevande, aveva nascosto la merce in uno zaino. La dipendente del supermercato ha subito allertato la guardia giurata, che ha fermato il giovane all’uscita dell’esercizio commerciale, chiedendogli di estrarre dallo zaino quanto aveva presumibilmente sottratto.

 

Quest’ultimo, che non aveva pagato la merce, è andato in escandescenze, cominciando a colpire e a minacciare di morte la guardia giurata, tentando anche di sottrargli l’arma, per poi scappare. Dopo pochi istanti, il giovane, un afgano ventiseienne, è stato rintracciato e bloccato dai poliziotti, che lo hanno sottoposto ad un controllo di polizia. Lo straniero, da subito riluttante, dopo aver rifiutato di fornire le proprie generalità, ha opposto resistenza, colpendo con calci e pugni o poliziotti. Con molta difficoltà gli uomini della volante sono riusciti far salire il giovane nel mezzo per portarlo in Questura.

 

All’interno della volante, il giovane afgano ha continuato ad essere violento, fino a sfondare il vetro del veicolo e il montante della portiera. Portato in Questura, è stato identificato e, successivamente, arrestato per i reati di rapina, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e minaccia aggravata.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×