18/01/2018sereno

19/01/2018quasi sereno

20/01/2018variabile

18 gennaio 2018

Mogliano

Tentata corruzione, stangata per un 59enne di Mogliano

Multato dopo un controllo stradale, avrebbe offerto cinquanta euro a un Carabiniere per chiudere un occhio

commenti |

il tribunale di Treviso

MOGLIANO - Trentamila euro per induzione alla corruzione: questa la stangata del tribunale di Treviso nei confronti di un 59enne moldavo residente a Mogliano.

D.V. era stato fermato da una pattuglia dei Carabinieri durante un controllo di routine il 4 gennaio del 2014. A suo carico verbale per una banale  violazione al codice della strada.

L'uomo, mentre stava riponendo i documenti di identità, ha estratto dal portafogli una banconota da cinquanta euro: rivolgendosi a uno dei due militari, avrebbe tentato di convincerlo a chiudere un occhio con la mancia.

Ma la denuncia, penale, è scattata immediata. Martedì, dopo una prima opposizione, al decreto di condanna, l’uomo ha accettato la cifra di trentamila euro, come segnala il Gazzettino

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×