16/08/2017temporale e schiarite

17/08/2017quasi sereno

18/08/2017sereno

16 agosto 2017

Treviso

Tentato omicidio: ferisce un uomo con un pugnale da 35 centimetri

In arresto l’aggressore. I fatti nel plateatico di un bar a San Zeno

commenti |

TREVISO - Alle 21 di ieri sera, martedì, una donna ha chiamato il 113 riferendo che era in corso una lite tra due persone, di cui una armata di coltello, nel plateatico del bar Mokita a San Zeno. I poliziotti sono intervenuti tempestivamente trovando un uomo ferito all’altezza dell’addome che pochi istanti prima era stato pugnalato da un individuo poi datosi alla fuga.

Al momento dell’intervento i poliziotti hanno trovato diverse sedie di plastica rotte, usate dalla vittima per difendersi e il fodero di un’arma da taglio. L’aggredito, un cittadino marocchino 45enne, è stato portato immediatamente al pronto soccorso.

Poi, in base alla descrizione fornita ed agli elementi raccolti, i poliziotti delle volanti sono riusciti ad identificare l’aggressore, rintracciandolo a casa sua. Si tratta di un soggetto già noto alle forze dell’ordine: ha ammesso di essere l’autore dell’aggressione, consegnando agli agenti il coltello usato in precedenza e che deteneva nella sua camera da letto.

 

Portato in Questura, l’uomo è stato arrestato per tentato omicidio. Ora è in carcere a Santa Bona.

 

Una pattuglia, inviata dopo presso il pronto soccorso, ha interrogato l’aggredito in merito ai fatti accaduti. Lo stesso ha dichiarato agli agenti di aver avuto un diverbio con il rivale per futili motivi e che quest’ultimo si era allontanato per poi tornare con l’arma, un pugnale lungo 35 centimetri.

 

(Nelle foto il pugnale e la polizia sul posto) 

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×