23/11/2017coperto

24/11/2017foschia

25/11/2017pioggia

23 novembre 2017

Vittorio Veneto

La terra trema

Tre scosse di terremoto avvertite in diversi comuni del Veneto, Il sisma è stato avvertito a Vittorio Veneto, Miane, Conegliano

commenti |

Tre scosse di terremoto avvertite pochi minuti fa in diversi comuni del Bellunese e del Trevigiano: epicentro Voltago Agordino

Voltago Agordino - La prima scossa, alle 14.22, di magnitudo 3.6 è stata avvertita in diverse aree del Bellunese e dell’alta Marca trevigiana.
 

L’epicentro, a Voltago Agordino, a 9 chilometri di profondità, in un’area montana, poco abitata. I rifugi della zona l’hanno però avvertita in modo particolare: i turisti sono usciti dall’edificio. Ma senza troppa preoccupazione.

 

La prima scossa è stata seguita da altre due, registrate alle 14.26 e alle 14.30. La seconda scossa, più lieve (di magnitudo 2.6) non è stata percepita, la terza sì.

 

Ulteriori piccole scosse (14 di magnitudo inferiore a 2) sono in corso di localizzazione. Da segnalazioni ricevute, l’evento principale è stato percepito distintamente dalla popolazione nell’Agordino e nella zona di Feltre e Belluno.

 

Segnalazioni sono arrivate finora da Vittorio Veneto, Miane, Conegliano e Padova centro. Dove la prima scossa, quella più importante, ha suscitato un po’ di preoccupazione.

 

Lo stabilimento della Luxottica, che si trova ad Agordo, è stato evacuato: una volta rientrato l'allarme i dipendenti hanno potuto fare rientro nelle loro postazioni di lavoro.

 

In generale non risultano comunque feriti o richieste di soccorso inoltrate a Suem 118 e Vigili del Fuoco, e nemmeno danni a edifici o strutture.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×