19/02/2018nuvoloso

20/02/2018nuvoloso

21/02/2018nuvoloso

19 febbraio 2018

Montebelluna

Tiziana Favero incontra le associazioni culturali

Venerdì 22 aprile, alle 20,30, al Centro Frazionale di San Gaetano

commenti |

MONTEBELLUNA - Venerdì 22 aprile, alle ore 20:30, al Centro Frazionale di San Gaetano, Tiziana Favero (in foto), candidata Sindaco di Montebelluna per L’Alternativa Giusta e per Cittadini per Montebelluna-Bellona-Fare! incontrerà i rappresentanti delle associazioni culturali del territorio. L’appuntamento, di carattere corale, segue le diverse e singole occasioni di dialogo che Tiziana Favero ha avuto negli scorsi mesi con le varie associazioni. Le problematiche e le proposte sulla riqualificazione e sul rilancio culturale della città sono state attentamente prese in considerazione da L’Alternativa Giusta al fine di stendere un programma amministrativo vicino alle esigenze di queste realtà.

 

“Un percorso di confronto che non è e non si vuole chiudere - commenta Tiziana Favero - ma che, invece, viene riproposto in chiave collegiale attraverso un appuntamento dove affrontare insieme le questioni aperte relativamente alle istituzioni culturali cittadine, all’associazionismo e al suo valore intrinseco di motore sociale ed economico, all’importanza delle politiche giovanili, alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico e ambientale del territorio, alla programmazione e agli spazi dedicati alla cultura”.

 

L’incontro sarà coordinato dal montebellunese professor Gregorio Piaia, docente di Storia della Filosofia all’Università degli Studi di Padova.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.929

Anno XXXVII n° 3 / 15 febbraio 2018

SI. CUCINO GLI INSETTI

Benvenuti nella cucina di Roberto. Dove le larve di caimano prendono il posto delle verdure pastellate e i muffin vengono prodotti con farina di grilli. Perché dato che forse sarà questo il cibo del futuro, tanto vale iniziare a sperimentare. E gustare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×