23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

25/07/2018quasi sereno

23 luglio 2018

LA TOCCO PIANO: Morte, Razzismo e Altre Amenità

- Tags: Stand Up Comedy, Comedy Golden, Bar Radio Golden, conegliano, Show, comicità

immagine dell'autore

Paolo Pandin | commenti |

 

Comedy Golden, la prima rassegna di Stand Up Comedy del trevigiano, si è aperta con Sofia Gottardi e un successo di pubblico. Oltre ogni aspettativa, il locale si è riempito e il pubblico si è divertito. Anche se è la prima volta che questo tipo di comicità arriva nella provincia con una rassegna, le persone hanno accolto molto positivamente la serata. Quindi grazie a tutti per aver partecipato!
Ora, vi aspettiamo alla seconda serata, questo giovedì sera 23 novembre, sempre alle 21.30, Giorgio Magri, direttamente da Milano, in "La Tocco Piano: Morte, Razzismo e Altre Amenità"
Ma chi è Giorgio Magri? Scopriamolo.
 

 

Giorgio Magri, già membro del cast della seconda stagione di Natural Born Comedians e della quarta stagione di Stand-Up Comedy su Comedy Central Italia (canale Sky 124) è il primo e unico insult comedian in Italia (bullo professionista), il suo approccio caustico e il suo black humor spietato vi condurranno in un viaggio che, adoperando un linguaggio iperbolico, sviterà la vostra calotta cranica e ribalterà il concetto di politically correct costringendovi a ridere su tutto ciò su cui il buon senso suggerirebbe di non ridere. Visti linguaggio e contenuti se ne sconsiglia la visione ai paladini della satira impegnata, spettacolo rivolto a un pubblico adulto e consenziente.
Insomma, un'ora di risate assicurate.


Ma non è tutto, per questa seconda serata, ci sarà una sorpresa in apertura dello spettacolo, con un'altro comico. Il suo nome d'arte è Il Grezza, veronese, che oltre ad essere un comico è pure attore e musicista.


 


Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×