24/06/2018possibili piovaschi

25/06/2018possibili piovaschi

26/06/2018quasi sereno

24 giugno 2018

Treviso

Tracciabilità dei rifiuti per le imprese:"Si paga da 10 anni ma non ha portato a nulla"

Confartigianato Imprese Marca contro il Sistri: "Inutili costi per le imprese"

Isabella Loschi | commenti |

sartor vedemiano

TREVISO - “A quasi dieci anni dalla sua istituzione e il Sistri, il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti continua a sopravvivere nonostante la sua inoperatività”. Confartigianato Marca Trevigiana torna all’attacco del sistema telematico per tracciare i rifiuti delle aziende, mai diventato del tutto operativo.

“Lo strumento che doveva risolvere il problema delle ecomafie , che nella carta figurava come la panacea di tutti i mali, in questo decennio, in cui si sono alternati governi di destra e di sinistra- accusa Vendemiano Sartor, presidente provinciale dell’associazione imprenditoriale - non ha portato a nulla se non ad aggravi di costi per le imprese che si sono dovute dotare di chiavette, black box rimaste nei cassetti, e a perdite di tempo per la formazione dedicata al corretto uso del sistema e per evadere pratiche burocratiche”.

“Il Sistri sembra inamovibile, continua a succhiare ossigeno alle aziende mentre le discariche abusive proliferano e gli impianti di recupero e smaltimento di rifiuti continuano “misteriosamente” a prendere fuoco. A che cosa ci serve o meglio a chi serve che questo sistema continui a stare in piedi?.”

Ora la nuova legge di bilancio ne ha rinviato l’entrata in vigore nel 2019, ma nel frattempo le imprese dovranno sobbarcarsi ancora i vari adempimenti collegati. “Ovviamente rimangono in vigore gli obblighi di pagamento per l’iscrizione, gli obblighi di contribuzione e le sanzioni. Fosse “tutto” qua, vabbè nulla di nuovo, ma quest’anno è arrivata quella che sembra l’ennesima provocazione del legislatore - sottolinea Sartor - la previsione nella legge di bilancio di un decreto di prossima attuazione, che dovrebbe essere diretto al recupero dei contributi sistri che non sono stati pagati negli anni scorsi dalle aziende. La retroattività parte dal 2009. Tutto questo si commenta da solo. Come possono le nostre aziende concorrere a quel famoso “rilancio del paese” di cui tutti si riempiono la bocca in queste settimane se il nostro sistema politico ci ancora a inutili pesi? E’ ora di liberare le imprese da inutili fardelli”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×