21/11/2017foschia

22/11/2017quasi sereno

23/11/2017variabile

21 novembre 2017

Treviso

Traffico in centro, il Comune apre due varchi della Ztl

In campo tre pattuglie dei vigili in piazza Duomo, Borgo Cavour e vicino alle scuole per agevolare la circolazione

Isabella Loschi | commenti |

vigili

TREVISO - Traffico tornato alla normalità in centro storico. Complice il bel tempo ed potenziamento del servizio dei vigili urbani, infatti, martedì mattina, nonostante il mercato cittadino, non ci sono stati i disagi di lunedì quando nelle ore di punta, si sono verificati sei incidenti intorno al centro storico.

Il comando della Polizia Locale ha disposto di inviare tre pattuglie di agenti negli snodi potenzialmente critici del centro cittadino, per agevolare le deviazioni del flusso di automobili e la loro immissione nel Put esterno: i vigili urbani hanno presidiato dalle 7:30 alle 8:45 piazza Duomo, Borgo Cavour e via Caccianiga, San Teonisto e via D’Alviano, e l’esterno dei varchi di Porta Caccianiga e Porta Frà Giocondo.

Inoltre, il comandante Maurizio Tondato ha fatto sapere che dallo scorso 4 novembre sono stati aperti i due varchi della Ztl a San Francesco e in via Cornarotta, in modo da far defluire le vetture che entrano in centro per evitare l’imbottigliamento della circonvallazione esterna delle mura. Le squadre dei vigili urbani hanno in particolare gestito gli attraversamenti pedonali, facilitando lo scorrimento dei veicoli in transito e garantendo al contempo la sicurezza dei pedoni, in particolare di studenti e scolari. 

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×