16 settembre 2019

Oderzo Motta

Tragedia di Jesolo, Malik è morto per annegamento

Questo il risultato dell’autopsia sul corpo del 23enne affogato a Ferragosto

commenti |

Elhadji Malik Diegne

CESSALTO - Malik è morto per annegamento: questi i primi esiti dell’autopsia sul corpo di Malik Diegne, il 23enne di origini senegalesi morto dopo un tuffo in mare a Jesolo il pomeriggio di Ferragosto.

Quindi nessun malore improvviso, Malik, residente a Ceggia (Venezia) e operaio in un’azienda di Cessalto, è deceduto per annegamento.

Pertanto il pm veneziano ha concesso il nullaosta per il rito funebre. Un saluto potrebbe essere organizzato a Ceggia, paese di origine, grazie all’intervento dell’associazione multietnica di Ponte di Piave e Salgareda.

Poi il feretro sarà trasferito a Dakar, in Senegal, e sarà tumulato nella città di origine di Touba.

Al momento nel registro degli indagati sono finiti i due bagnini presenti al momento della tragedia.
 

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×