16/07/2018possibile temporale

17/07/2018quasi sereno

18/07/2018quasi sereno

16 luglio 2018

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Tragedia a Farra di Soligo, precipita dall'impalcatura e muore

Le condizioni di Luigi De Faveri sono precipitate al Pronto Soccorso

commenti |

FARRA DI SOLIGO - E’ morto in Pronto Soccorso Luigi De Faveri, il 67enne che ieri pomeriggio è caduto da un’impalcatura mentre eseguiva dei lavori a casa. Un volo di qualche metro, poi l’arrivo dei soccorsi del Suem 118: l’uomo, ex impresario, è stato stabilizzato e trasportato in elicottero al Ca’ Foncello di Treviso.

 

Le sue condizioni sono precipitate una volta arrivato in Pronto Soccorso: pare che ad uccidere l’uomo sia stato un arresto cardiocircolatorio, e non le ferite riportate nella terribile caduta. E’ stato forse un malore a fargli perdere l’equilibrio mentre stava lavorando nella sua abitazione di via dei Cavai a Farra di Soligo.

 

Rimane comunque ancora da stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto: inizialmente le condizioni di De Faveri non avevano destato preoccupazioni, visto che era rimasto cosciente e rispondeva alle domande. La sua morte, arrivata improvvisamente, ha lasciato sotto shock l’intera comunità.

 

Uomo conosciuto in paese, l’ex impresario era sempre stato un grande lavoratore: ieri, in un pomeriggio di lavoro domestico, ha però perso la vita, lasciando un vuoto importante a Farra di Soligo.

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×