23/09/2017variabile

24/09/2017temporale e schiarite

25/09/2017quasi sereno

23 settembre 2017

Nord-Est

Tragedia sfiorata in autostrada, pullman delle elementari in fiamme

commenti |

MILANO - E' stato l'autista di 37 anni ad accorgersi, guardando nello specchietto retrovisore, che sul pullman qualcosa non andava.

 

C'era del fumo che usciva da uno pneumatico: è stato questo ad evitare che una brutta avventura diventasse un incidente tragico per una ventina di bambini di quinta della scuola primaria Giuliani di Ponte San Nicolò, in provincia di Padova, e per le tre maestre che li accompagnavano in gita.

 

L'autista ha infatti avvertito un'insegnante e ha accostato nel primo punto di sosta in autostrada, sulla A4 che collega Venezia e Torino, all'altezza Bernate sopra Ticino, nel milanese, poco dopo l'uscita di Marcallo.

 

Così tutti sono potuti scendere prima che il bus prendesse completamente fuoco e fosse distrutto. Sul posto sono arrivati il personale del 118 e i vigili del fuoco, che con mezzi da Novara, Milano e Magenta (l'area di sosta è al confine fra Veneto e Piemonte) hanno spento le fiamme.

 

L'unico ad aver avuto bisogno di cure è stato proprio il conducente, che è stato portato per controlli all'ospedale di Magenta con una lieve intossicazione. Un bilancio ben diverso del disastro successo lo scorso gennaio, sempre sulla A4 all'altezza di Verona, in cui morirono in un incendio del loro pullman 16 studenti ungheresi di ritorno da una gita in Francia.

 

Questa volta i bambini stavano andando a Torino. Ma la loro visita si è interrotta ben prima di poter entrare al museo egizio o vedere la Mole Antonelliana. Le cause dell'incendio sono ancora da accertare ma l'ipotesi è che un corto circuito sia partito dai freni.

 

Bimbi e maestre sono stati accompagnati all'area di servizio di Novara Nord, dove hanno preso un altro pullman per tornare a casa.

 

Si tratta di un incidente simile a quella accaduta venerdì scorso a due pullman che trasportavano una scolaresca di Milano diretta al museo egizio. A uno dei due bus si è incendiato il motore, costringendo l'autista a fermarsi tra Novara Est ed Ovest, e gli studenti a continuare su altri mezzi.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×