21/09/2018sereno

22/09/2018pioggia debole

23/09/2018quasi sereno

21 settembre 2018

Mogliano

Tragedia sul lavoro, muore asfissiato per i gas della disinfestazione

La vittima è Michele Ferrazzo, operaio di 53 anni di Maserada sul Piave. L’incidente si è verificato in una ditta di Campocroce di Mogliano

commenti |

nel riquadro Michele Ferrazzo

MOGLIANOTragedia sul lavoro in mattinata in un’azienda in via Zero Branco a Mogliano, la Euro 5 di Campocroce che si occupa di stoccaggio di cereali.

Un operaio di 53 anni, Michele Ferrazzo (nel riquadro), residente a Maserada, dipendente della ditta trevigiana SD, specializzata in disinfestazioni con sede in zona fonderia, è morto mentre stava lavorando dentro una fossa di stivaggio.

Stando a quanto emerso l’uomo sarebbe rimasto asfissiato presumibilmente per i gas sprigionati dalla disinfestazione.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

I carabinieri stanno ora effettuando gli accertamenti sull’accaduto in collaborazione con i tecnici dello Spisal. I medici del Suem hanno tentato di rianimare l'operaio, ma non c'è stato nulla da fare. 



"L'incidente in cui ha perso la vita un operaio a Mogliano Veneto riapre la piaga delle morti sul lavoro. Mentre piangiamo questa vita spezzata e ci uniamo al dolore dei familiari e dei colleghi, richiamiamo l'attenzione di tutti i soggetti coinvolti nella piena applicazione del Piano sulla Sicurezza siglato il 17 luglio scorso in Regione".

Così Gerardo Colamarco, segretario generale della Uil Veneto, ha commentato l'incidente. 

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×