23/01/2018quasi sereno

24/01/2018quasi sereno

25/01/2018nuvoloso

23 gennaio 2018

Vittorio Veneto

Tragedia a Vittorio Veneto: artigiano si toglie la vita sparandosi alla tempia

L'uomo stava attraversando un periodo difficile. Prima del suicidio ha accudito per l'ultima volta la madre

commenti |

suicidio vittorio veneto 53 anni

VITTORIO VENETO - Si è tolto la vita, sparandosi alla tempia all’interno del ricovero degli attrezzi. Tragedia a San Giacomo, dove un ex artigiano, al momento del suicidio senza lavoro, ha deciso di farla finita a 53 anni.

 

Ha accudito per l’ultima volta la madre anziana che viveva con lui, mettendola a letto: poi il gesto estremo, dettato dal difficile momento che l’uomo stava attraversando.

 

Problemi di salute, disoccupazione e male di vivere. Come riporta il Gazzettino, l’uomo si è tolto la vita con un revolver che teneva in casa, regolarmente denunciato.

 

Celibe, viveva con la madre: nelle ultime settimane nessuno però era riuscito a contattarlo, nemmeno nel giorno di Natale. E’ scattato così l’allarme, lanciato ai Carabinieri che sono intervenuti sul posto. Hanno trovato il cadavere dell’uomo ieri mattina.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×