18/07/2018sereno

19/07/2018quasi sereno

20/07/2018quasi sereno

18 luglio 2018

Cronaca

Tragica morte in autostrada, investito e lasciato sul ciglio della strada

commenti |

BOLOGNA - Il cadavere di un afghano è stato trovato verso mezzanotte sul ciglio dell'autostrada A14 nel Bolognese, tra i caselli di Imola e Castel San Pietro Terme.

 

L'uomo, per le ferite che aveva, quasi certamente è stato investito. Il corpo, nella carreggiata Nord, è stato segnalato da un camionista ed è intervenuta la Polizia Stradale, che ha avviato accertamenti.

 

L'uomo aveva addosso i propri documenti, da cui è risultato avere 26 anni. Vestito con una maglietta a maniche corte e pantaloni, aveva addosso un foglio delle autorità greche che attestava la sua richiesta di ottenere lo status di rifugiato.

 

Gli investigatori sono convinti che si tratti di un investimento e tra le ipotesi c'è quella che il ragazzo possa aver viaggiato attaccato a un camion, e che poi sia caduto rimanendo travolto dal mezzo.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×