23 luglio 2019

Montebelluna

Tragico schianto, l'ultraleggero finisce contro la casa: Mario e Juri sono morti sul colpo

Inchiesta per accertare perché il pilota non abbia potuto evitare lo schianto

commenti |

CAERANOSono Mario Ceccato, 70 anni, e Juri Bortoli, 47 anni, di Pederobba, i due uomini morti nello schianto con l’ultraleggero ieri sera a Caerano. Erano da poco partiti dal campo “San Marco Volo”, in via Madonna della Salute, poco distante dal luogo dell’incidente, si trova a circa un chilometro.

Mario Ceccato abitava ad Onigo, era un pilota esperto, un pensionato con una grandissima passione per il volo, che si dedicava anche alla manutenzione ed assemblaggio dei velivoli.

Juri Bortoli risiedeva a Curogna, faceva il pavimentista. Non era molto che era diventato appassionato di volo, prendendo delle lezioni. Ieri aveva seguito Ceccato, suo istruttore, in quella che purtroppo è stata l’ultima esperienza in aereo per entrambi.

Era quasi l'ora di cena quando gli abitanti di una villetta hanno udito un botto tremendo contro una delle pareti esterne, e poi un frastuono provenire dal terrazzo al primo piano. Il piccolo aereo, pare in fase di picchiata, sarebbe finito senza controllo sul muro dell'abitazione, vicino alla canna fumaria; quindi la carcassa si è adagiata sul terrazzo. L'immobile si trova in via Giorgione, in una zona periferica di Caerano. 

 

Per le vittime non c'è stato nulla da fare. I due uomini erano già deceduti quando sul posto sono arrivati i soccorritori del Suem 118, assieme alle squadre dei vigili del fuoco, arrivate da Treviso, Montebelluna e Castelfranco. L'incidente è avvenuto pochi minuti prima delle ore 20, con il cielo ormai al crepuscolo. Un'ora troppo tarda per immaginare un sorvolo prolungato; l'ultraleggero era decollato da un vicino campo di volo, non si esclude per una breve prova tecnica.

Le cause dell'incidente devono ancora essere accertate, e solo un'inchiesta e le consulenze tecniche potranno spiegare perché il pilota non abbia potuto evitare lo schianto. Il velivolo non si è incendiato, e fortunatamente gli abitanti della casa non hanno avuto alcuna conseguenza.    

 

Gli incidenti mortali con protagonisti mezzi ultraleggeri sono stati numerosi negli ultimi anni in Veneto, dove la pratica del volo amatoriale è molto diffusa. L'ultimo episodio con due vittime era avvenuto però nel Salento, a Ugento (Lecce), il 27 gennaio scorso; avevano perso la vita due quarantenni leccesi. Il 15 luglio 2017 altre due vittime, due veronesi, si erano contate in un altro incidente avvenuto in Gallura, a Li Balzaghi.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×