16 settembre 2019

Vittorio Veneto

IL TRENINO DI DA RE

Polemiche sull'onda del ciuff-ciuff leghista

Emanuela Da Ros | commenti | (26) |

Il trenino di Da Re si è fermato a Costa.

Ieri pomeriggio il candidato del Carroccio, Toni Da Re, aveva utilizzato un trenino turistico (che faceva la spola da Serravalle a Ceneda) per farsi un po' di pubblicità. Oggi a far deragliere le intenzioni pubblicitarie dell'uomo della Lega, ci prova Costa, candidato del Pd.
 
"Nel caldo week-end vittorese - scrive Costa in una nota appena diffusa - circolava insistentemente per la Città un trenino che pubblicizzava la candidatura a sindaco di Gianantonio Da Re.
Forse sarebbe stato più opportuno per il candidato in questione (nonchè segno di maggior coerenza) scegliere un diverso mezzo di trasporto, visto che da Consigliere Regionale non si può certo dire che si sia speso per migliorare il servizio ferroviario vittoriese (ricordiamo che il contratto di trasporto ferroviario è competenza proprio della Regione).


Va ricordato che la negligenza dell’amministrazione leghista è riuscita a far retrocedere Vittorio Veneto dal secondo stralcio dei lavori per la metropolitana di superficie al quarto stralcio, che di fatto, non verrà mai eseguito.
L'amministrazione coneglianese si è, invece, impegnata ed ha ottenuto di essere inserita nella seconda fase del progetto.
Va ricordato, ancora, che le stazioni di Soffratta e del Centro di Vittorio Veneto mai sono state ridotte in condizioni così indecenti come negli ultimi anni di amministrazione Scottà.


Così, mentre il trenino leghista scorrazza (su gomma) per la Città portando a passeggio gli amici dell'aspirante Sindaco, i cittadini vittoriesi (tutti e di qualsivoglia orientamento politico) combattono quotidianamente con un servizio ferroviario (su rotaia) insufficiente, mal orgnizzato, disagevole e spesso ulteriormente condizionato da  guasti e ritardi.
Evidentemente, anche nei trasporti, esistono cittadini di serie A (gli "aficionados" di Da Re) e di serie B (tutti gli altri)."

Insomma Giuseppe Costa ritiene che ricorrere al trenino per far viaggiare il nome di Da Re sia stato una sorta di autogoal perché sul fronte dei trasporti ferroviari la politica della Lega non ha agevolato i viaggiatori e i numerosi pendolari.

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


SE QUESTE SONO LE FRECCE ALL'ARCO DI COSTA.....BUONA NOTTE. MI SEMBRA TANTO FRANCESCHINI. NON E' CHE PRIMA DI SABATO TROVANO CHE TONY DA RE E' USCITO CON LA "NOEMI" DI TURNO....

segnala commento inopportuno

Se lei ama giocare agli indiani e ai cow boy posso assicurarle che quei tempi se ne sono già andati se è vero che le hanno dato il diritto di votare, credo che l'argomento viabilità o trasporti sia un argomento eminentemente politico di quelli che ...se non hai i collegamenti con il resto del mondo sei tagliato fuori dai rapporti di scambio, per Vittorio Veneto la metropolitana di superficie non era un'occasione da lasciarsi scappare così come la precedente giunta ha fatto, questo ha voluto dire procedere nella china della decadenza e diventare delle cenerentole..in più lo chieda a chi deve andare a lavorare tutti i giorni a Conegliano a Belluno o in altri posti, o agli studenti quale servizio stanno dando le ferrovie dello stato a Vittorio, e questi argomenti lei li fa equivalere ad un gossip..... parliamo di trasporti e poi mi permetta la volgarità a chi vuole che gliene freghi se Da re ha l'amante o meno...

segnala commento inopportuno

anche il trenino non va bene? Vergogna, ma che gliene frega a Costa. Piuttosto il Pd che fa solo campagna sulle iniziative degli altri senza proporre uno straccio fattibile di suo in questi giorni non ha proposto niente di innovativo. Vecchi e basta. E per le stazioni si parli con le Ferrovie: sono private e non del Comune.

segnala commento inopportuno

Mi dispiace contraddirla ma le ferrovie non sono del tutto private per prima cosa, per seconda cosa mi scusi lei crede davvero che un amministrazione comunale non possa intervenire su istituzioni o amministrazioni private presenti all'interno dei confini comunali con pressioni per un buon funzionamento?ma allora come mai ci sono sindaci che intervengono quando chiudono una fabbrica o per altri motivi, lei ragiona un pò per compartimenti stagni.

segnala commento inopportuno

SECONDO LEI SCOTTA' CI HA MAI PARLATO CON LE FERROVIE IN QUESTI ANNI?E SI CHE DI TEMPO NE HA AVUTO, BEN 10 ANNI!

segnala commento inopportuno

se la lega , a detta di questo certo costa, ha fatto retrocedere Vittorio al 2° stralcio della metropolitana di superfice, se invece ci fosse stata la sinistra avrebbero tolto anche le rotaie da Vittorio a Conegliano.

Questo fantomatico sig costa, trova mille pretesti x fare un pò di sterile polemica x elemosinare qualche voto, ma di programmi e proposte serie si continua a non vedere nulla ....

questa è la sinistra in Italia come a Vittoria, accuse deliri e insulti ( vedi tutto quanto è stato creato x screditare l'Italia e il Pres Berlusconi, così si fa a Vittorio ).

Non vorrete un sindaco e di sinistra a Vittorio ???


Cordialmente willy

segnala commento inopportuno

willy lo stralcio e' il quarto non il secondo.
smettila di raccontare frottole, pinocchietto.

segnala commento inopportuno

Caro Willy, intanto bisogna appellare le persone con i propri titoli, si dice Dr Costa e non signor Costa perchè di signor c'è al momento soltanto il sig. Gianantonio Da Re altrsì detto Tony, secondo, dovrebbe esserti noto, da bravo sostenitore del popolo veneto, il famoso detto popolare pieno di saggezza che dice "se mia nonna avesse le ruote" non so scriverlo in dialetto perchè per mia fortuna ho frequentato la scuola in tempi non sospetti...pertanto ti spiego il senso del proverbio che sta a dire che è meglio vedere quello che si è fatto piuttosto e giudicare sulla realtàdei fatti o meglio dell'esistente,che andare sulle supposizioni del tipo ma io avrei fatto così o così ecc.. per tanto l'unica cosa certa è che la giunta del sindaco Scottà ha fatto retrocedere allo stralcio quattro dallo stralcio due la metropolitana di superficie per Vittorio Veneto, cosa avrebbe fatto la sinistra nessuno può saperlo perchè il fatto non è mai avvenuto pertanto scusami ma è questine di logica..forse se te l'avessero insegnata oltre ad altre materie saresti un pò più brillante nelle tue argomentazioni...

segnala commento inopportuno

Sbaglio o Tony è un ex comunista..
D'altra parte ci sono più ex (comunisti/socialisti) in forza Italia e Lega che nel centro sinistra.
In Italia lo sport nazionale è proprio quallo dei cambia-bandiera (a seconda di dove soffia il vento del potere)!!
Lega a casa!!

segnala commento inopportuno

Willi, cazzo!, impara almeno a leggere.
La Lega non ha retrocesso Vittorio al 2° stralcio della metropolitana, ma dal secondo al 4° stralcio.

segnala commento inopportuno

piuttosto, visto che di solito quel trenino è un servizio che offre il comune in occasione di manifestazioni, feste ecc.
da re o non da re i soldi chi li ha cacciati?

segnala commento inopportuno

Pagherà la Lega no, testa!!

segnala commento inopportuno

Sicuramente... ah ah ah...

Come sicuramente la Lega ha pagato il comune per la pubblicità sui camioncini in giro per Vittorio che stazionano illegalmente per ore nei vari parcheggi dei supermercati!

Ah Ah Ah

Che tristezza, altri 5 anni con questa gente che ci governa.

segnala commento inopportuno

C' è un modo di dire che come xente veneta fideizzata e marchiata lega dovreste conoscere, correggetemi se sbaglio a scivere in dialetto,in questi casi si dice :PAGA PANTAON!!!

segnala commento inopportuno

Pagherà la lega mi hanno risposto, e qualcuno giustamente ha detto... pagherà pantaon!!!
Appunto, e noi cittadini dobbiamo fare pantaon per altri 5 anni?
Se il pdl vuole cambiare le redini della città come ha detto il suo candidato sindaco, ha una sola possibilità, apparentarsi con il pd e ingoiare il rospo per questa volta.
Per far star meglio gli amici del pdl: pensate ai rospi che abbiamo ingoiato tutti insieme con scottà e la sua banda di arroganti e soprattutto ignoranti.

segnala commento inopportuno

Pensate che facendoci vedere il trenino ci scordiamo dei danni che avete provocato alla città?

segnala commento inopportuno

Scusate l'ignoranza, ma state parlando di Da Re quello dei bibanesi?
E' da un po' di tempo che seguo i commenti e incespico sempre nei pensierini dei quel fascistoide del Willy...
Willy, non è che, finite le elezioni, mi sparisci e mi lasci orfano delle tue esilaranti quanto stratosferiche cazzate?
Il tuo piccolo e unico fan Aldo.

segnala commento inopportuno

caro sig Aldo, grazie per l'appellativo di fascistoide, non mi vergogno certo di questo, ci vorrebbero molti più fascistoidi che comunistoidi, vede io ho la mia visione della storia, e ammetto che nel fascismo ci sono stete tante cose che hanno funzionato e altre assolutamente da censurare... quello che scrivo io, talvolta con tono acceso, è ciò che pensa tanta gente, anche pseudo intellettuali, che non hanno il coraggio di farlo ... la democrazia è una bellissima cosa, e il suo sorriso per ciò che scrivo fa parte di essa....

cordialmente Willy

segnala commento inopportuno

Willy, giù la maschera! Dalla risposta non sembri neanche fascistoide anche se ti professi come tale..chi sei? Sei la quinta colonna di Da Re? Perchè continui ad imperversare sui commenti rispondendo colpo su colpo alla propaganta disfattista-comunistoide di quel Catto-comunista del Costa? Qual'è il tuo obiettivo? Spostare gli unici tre voti delle uniche tre persone (magari neppure residenti a Vittorio Veneto) non schierate che leggono questa rivista? Che ti hanno fatto i comunisti, o meglio, gli ex-comunisti da bambino? Ti hanno morsicato il braccio?
Posso capire tutto Willy, ma non ti sembra che queste in elezioni locali l'ideologia non centri proprio un bel niente? Non ti sembra piùttosto uno scontro tra tifoserie, o meglio, tra bande, per prendersi la fetta di torta più grande, dove la torta sei tu?
Serenamente, Aldo.

segnala commento inopportuno

INVITO TUTTI I LETTORI DI OGGI TREVISO A DIVENTARE FAN SU FACEBOOK DI :SONO VITTORIESE MA NON VOTO LEGA

segnala commento inopportuno

ciao a tutti,
leggo molte polemiche politiche, da pendolare però vorrei soffermarmi sul disastro del servizio ferroviario offerto a Vittorio Veneto. Orari sballati e non funzionali a chi lavora, pochi treni, pieni, in ritardo.
Possibile che non si possa prevedere un treno, anche vecchio (dato che la linea viene servita dai treni del 1960) che assicuri un collegamento migliore con conegliano?



segnala commento inopportuno

A me sembra un po'esagerato parlare di disastro! Sono 3 anni che faccio su e giù da Vittorio a Treviso e - a parte le tragicomiche causate da gite scolastiche e carnevali di venezia vari - sono contenta di poter andare a lavoro col treno. Se vogliamo parlare dello stato della stazione, allora vabbè, è un altro discorso!

segnala commento inopportuno

E' mai possibile che un'arteria così importante come quella che collega l'uscita Vittorio Sud con Vittorio Veneto debba essere vittima di un passaggio a livello con un treno vuoto e sfigatino che va a 10 all'ora?

segnala commento inopportuno

Costa ci ha promesso la metropolitana di superficie
...o no?

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×