18/01/2018quasi sereno

19/01/2018quasi sereno

20/01/2018parz nuvoloso

18 gennaio 2018

Treviso

Il trevigiano Paolo Bassani rappresenta gli edili di Confartigianato in Europa

"Mi impegnerò per sostenere la ripresa delle Pmi delle costruzioni"

commenti |

TREVISO - Il presidente regionale e provinciale di Anaepa Costruzioni Confartigianato, il trevigiano Paolo Bassani è stato eletto a rappresentante l’importante organizzazione in Europa in Ebc –European Builders Confederation, una importante organizzazioni europea per le Pmi nel settore costruzioni in Europa, una sorta di “Ministro degli esteri per la categoria”.

Bassani, classe 1967, trevigiano, socio della società di costruzioni Bassani Srl sostituisce Andrea Marconi, sempre di Anaepa e già presidente dell’associazione nata nel 1990 da sei organizzazioni nazionali rappresentanti l’artigianato edile.

L’Ebc europa attraverso le associazioni nazionali aderenti, rappresenta 600mila imprese del settore delle costruzioni che occupano 2,5 milioni di lavoratori. Il mercato delle costruzioni rappresenta un comparto di vitale importanza nell’economia europea. Con 2.700.000 imprese ed un giro d’affari di 1000 miliardi di euro ed una forza lavoro di circa 14 milioni di addetti, il settore delle costruzioni contribuisce per il 10% al prodotto interno lordo dell’Unione Europea.

“Mi impegnerò da un lato a conoscere e confrontare le posizioni degli altri Paesi membri sugli aspetti categoriali e di opportunità che ci accomunano e dall’atro per sostenere la ripresa delle Pmi delle costruzioni. Le nostre imprese necessitano di un accesso al credito e ai mercati più semplice, meno burocrazia, adeguate misure fiscali e supporto alla domanda interna. Le soluzioni a questi problemi esistono e dovrebbero essere messe in atto il prima possibile”.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×