23/06/2018quasi sereno

24/06/2018nuvoloso

25/06/2018quasi sereno

23 giugno 2018

Basket

Treviso ko a Trieste

I Giuliani vincono Gara1 della semifinale playoff di A2 84-78

Basket

Treviso ko a Trieste

TRIESTE - La semifinale play off di A2 tra la De’ Longhi Treviso Basket (3° alla fine della regular season) e l’Alma Trieste (1°) promette spettacolo e incertezze: sono le due squadre che hanno segnato di più in stagione (82.6 punti a gara Trieste, 81.8 per Treviso Basket) e che possono contare entrambe su tanti giocatori di spessore.

L’Alma è arrivata alla semifinale eliminando negli ottavi Treviglio per 3-0 e nei quarti Montegranaro per 3-1, la De’ Longhi TVB ha vinto 3-1 il primo turno con Trapani e 3-0 i quarti con Ferrara.

In un clima da categoria superiore, l’inizio del match è caratterizzato da grande energia. L’Alma è precisa da oltre l’arco con Bowers (2/2 da tre) e Prandin, mentre la scelta di gioco della De’Longhi è quella di attacare il ferro trovando negli appoggi di Brown e i liberi di Sabatini il 13 a 11 a quattro minuti dal termine del quarto.

Swann (7 pt) entra in campo e piazza subito due bombe, la seconda con il contatto falloso che lo porta in lunetta per il potenziale gioco da quattro punti non sfruttato dalla guardia di TVB (15-17).

L’imprecisione della De’Longhi ai liberi è costata qualche punto importante nel primo quarto (7/11) e il fallo in attacco di Lombardi (il secondo fischiato dopo quello di Sabatini) porta Green a pareggiare i conti prima dell’1/2 di Sabatini (3pt con 3/4 ai liberi) che chiude il primo quarto con Treviso avanti per 19 a 20.

A causa dei diversi errori al tiro di entrambe le squadre e ai moltissimi contatti fallosi fischiati dalla terna arbitrale, il punteggio dopo quasi quattro minuti dall’inizio del quarto si muove di sole due unità per TVB e di quattro per Trieste grazie alla tripla di Fernandez (23-22). La tripla di Antonutti, impreziosita dallo splendido passaggio di Swann, anticipa il momento che gela i tifosi trevigiani, con l’infortunio di Brown che lascia il campo per un problema al ginocchio, lo stesso che lo aveva costretto a saltare Gara3 contro Ferrara.

I due palloni rubati consecutivamente da Fantinelli e Lombardi li lanciano in campo aperto per l’appoggio a canestro del faentino e la schiacciata di Eric che valgono il +3 Treviso a 3 minuti dall’intervallo lungo (27-30).

Il bel momento di forma del capitano culmina, a un minuto dal termine del secondo quarto, con il servizio al bacio per Bruttini (5pt) e con il gioco da tre punti vincente dopo il contatto di Cavaliero (34-38).

TVB va quindi al riposo sul +4, grazie anche ai due liberi segnati da Fantinelli (6pt per lui) che fissano il punteggio sul 36-40.

La ripresa vede la De’Longhi premere il piede sull’aceleratore grazie alle giocate della coppia di play Sabatini-Fantinelli e alla tripla di Musso: parziale di 7-2 dopo 3 minuti di gioco (38-47).

Green torna padrone dell’area con 6 punti che tengono l’Alma a contatto dopo la tripla di Musso. Fantinelli commette un’ingenuità che costa caro a Treviso: il fallo antisportivo in zona d’attacco manda Green in lunetta (2/2 e 18 pt per lui) e il punteggio è 46-50. I padroni di casa non mollano, anzi tornano prepotentemente a contatto sul -1 con la tipla di Fernandez e l’arresto e tiro dall’angolo di Cavaliero (51-52). La mancanza di Brown si fa sentire sotto le plance; il fallo e canestro di Cittadini per il +1 Alma ne è la prova. La tripla di Imbrò e la correzione a canestro di Cittadini mandano le squadre all’ultimo quarto sul 60 a 58.

Così come la De’Longhi aveva piazzato un parziale importante in avvio di terzo quarto, è Trieste adesso a spingere e, grazie soprattutto a Mussini, Cittadini e Da Ros, vola sul 67-59.

Treviso si affida alla verve di Swann, preciso e deciso a tenere vive le speranze per una possibile vittoria: la tripla di Imbrò stabilisce il -3 (69-66) ma sono freddi e letali i padroni di casa che con i due americani Bowers e Green (da tre) rimettono prepotentemente la testa avanti a cinque minuti dal termine (74-66). La De’Longhi ci prova in tutti modi, ma le imperfezioni offensive non permetteranno ai trevigiani di rientrare dello svantaggio che viene incrementato dalle tre schiacciate consecutive di Da Ros e Green (29 pt per l’americano) che valgono il +7 Alma (82-73).

Antonutti ricuce lo svantaggio fino al -4 grazie ad un contropiede, ma i liberi di Fernandez chiudono Gara1 sul risultato di 84 a 78.

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – DE’ LONGHI TREVISO 84-78 (19-20, 17-20, 24-18, 24-20)

Alma Pallacanestro Trieste: Javonte damar Green 29 (10/11, 2/4), Matteo Da ros 12 (5/9, 0/1), Federico Mussini 11 (3/4, 1/6), Laurence Bowers 10 (2/6, 2/2), Juan Fernandez10 (1/2, 2/3), Alessandro Cittadini 7 (3/3, 0/0), Roberto Prandin 3 (0/1, 1/2), Daniele Cavaliero 2 (1/5, 0/2), Giga Janelidze 0 (0/1, 0/1), Federico Loschi 0 (0/0, 0/0), Matteo Schina 0 (0/0, 0/0), Lodovico Deangeli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 11 – Rimbalzi: 27 8 + 19 (Javonte damar Green 8) – Assist: 19 (Matteo Da ros 7)

De’ Longhi Treviso: Michele Antonutti 17 (3/7, 2/4), Isaiah Swann 11 (2/2, 2/4), Matteo Imbro’ 11 (0/0, 3/5), Matteo Fantinelli 10 (3/5, 0/0), Bernardo Musso 8 (1/1, 2/5), Davide Bruttini 8 (3/4, 0/0), Gherardo Sabatini 7 (1/2, 0/2), John Brown 4 (2/6, 0/0), Eric Lombardi 2 (1/1, 0/0), Matteo Negri 0 (0/0, 0/0), Simone Barbante 0 (0/0, 0/0), Lorenzo De zardo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 26, Rimbalzi: 22 4 + 18 (Gherardo Sabatini 5), Assist: 17 (Gherardo Sabatini 6)

Font: Trevisobasket

 

Altri Eventi nella categoria Basket

Tessitori (foto sito Pallacanestro Biella)
Tessitori (foto sito Pallacanestro Biella)

Basket

Colpo di mercato per Treviso dopo l'addio di capitan Fantinelli

Tessitori nuovo volto per la De Longhi

TREVISO - Il nuovo centro della De’ Longhi Treviso Basket 2018/19 è Amedeo Tessitori, nato a Pisa il 7 ottobre del 1994, alto 208 cm, nelle ultime due stagioni protagonista nella A2 Ovest con la maglia di Biella e attualmente impegnato con la Nazionale tra i 16 convocati per le qualificazioni...

Menetti con Gracis (foto Gregolin)
Menetti con Gracis (foto Gregolin)

Basket

Dopo quattro anni, Treviso volta pagina e saluta Stefano Pillastrini. Il nuovo tecnico: "Qui per sognare insieme"

Max Menetti nuovo coach De Longhi

TREVISO - E’ stato presentato giovedì nella palestra TVB di Sant’Antonino Massimiliano “Max” Menetti, il nuovo coach della De’ Longhi Treviso Basket proveniente da una lunga esperienza alla Pallacanestro Reggiana.

Coach Stefano Pillastrini
Coach Stefano Pillastrini

Basket

Dopo quattro anni, la De Longhi potrebbe chiudere il rapporto con coach Pillastrini. Lino Lardo in pole?

Treviso cambia allenatore?

TREVISO - La De Longhi volta pagina? Dopo la deludente semifinale playoff persa con Trieste (0-3 la serie) la società potrebbe decidere di cambiare guida tecnica.

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×