23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

25/07/2018possibile temporale

23 luglio 2018

Treviso

A Treviso l'ex sede Inail diventa hotel, ecco il nuovo "B&B Hotels Treviso"

La nuova struttura a due passi dal Duomo offre 80 camere doppie da 56 euro a notte

Isabella Loschi | commenti |

hotel treviso

TREVISO - Tutto è pronto per accogliere turisti e visitatori di Treviso. In pieno centro storico a Treviso, nell’ ex sede Inail all’incrocio tra viale Cesare Battisti e via D’Annunzio, apre il nuovissimo B&B Hotels Treviso.

B&B Hotels Treviso è stato interamente riqualificato e ristrutturato secondo gli standard internazionali della catena francese che conta 30 hotel in Italia e oltre 400 strutture in 7 paesi europei, con il gusto e un design tutto Italiano.

Tutte le 80 camere doppie con 150 posti letto dispongono dei moderni comfort: dalla climatizzazione autoregolabile, alla connessione Wi-Fi, cassaforte e tv satellitare. Completa l’offerta un servizio aggiuntivo di prima colazione con buffet dolce e salato e un corner shop aperto 24 ore su 24, sette giorni su sette, per le diverse esigenze. La reception è aperta 24 ore su 24 grazie al servizio self check-in per garantire agli ospiti massima flessibilità e libertà di viaggiare. Le tariffe per una camera doppia sul sito B&B Hotels partono da 56 euro.  

“Siamo molto felici di questa nuova apertura in Veneto, sicuri che la nostra offerta di ospitalità potrà soddisfare le esigenze di tutti i turisti che ricercano innovazione e comodità in pieno centro storico”, ha dichiarato Jean Claude Ghiotti, presidente della catena B&B Hotels Italia. “Con l’apertura del nuovo Hotels Treviso desideriamo dare nuova vita a una zona della città ricca arte e di bellezza e meta di un turismo leggero, giovane e mobile”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×