29/06/2017piovaschi e schiarite

30/06/2017parz nuvoloso

01/07/2017possibile temporale

29 giugno 2017

Basket

Treviso sbanca Bologna

Dopo una gara tiratissima la squadra di coach Pillastrini porta a casa il risultato e salva la serie

Basket

TREVISO - Treviso vince al palaDozza di Bologna e si aggiudica garatre dei quarti di finale play-off. Garaquattro si gioca lunedì sera.


Knox apre le danze in un Paladozza infuocato, ma Jesse Perry cala subito la prodezza per il pareggio. Mancinelli sfodera il suo proverbiale gancio, Ancellotti e il coast-to-coast di Fantinelli ribaltano la situazione. Sale di intensità la partita, e si procede di break e contro-break. TVB mette la freccia a metà quarto (10-8) e viene ripresa da Cinciarini con un gioco da tre punti.

Porta beneficio l’ingresso di Matteo Negri che con la sua energia si procura tiri liberi preziosi. Knox è una garanzia dalla media, la De’ Longhi però riesce ad esprimersi difensivamente come meglio sa fare e grazie a Perry e Moretti si spinge fino al 17-13 a un minuto dalla fine del quarto. Boniciolli chiama time-out, preoccupato dal parziale di 6-0. Cinciarini suona la carica, Saccaggi replica con un siluro dei suoi, Montano sigilla il punteggio del primo quarto sul 20-17 per la De’ Longhi.



Tap-in vincente di Ancellotti per il +5 De’ Longhi, la Kontatto continua a forzare da tre e Saccaggi ne approfitta per dilatare ulteriormente il margine. Knox continua ad avere impatto sotto le plance, ma Ancellotti non è da meno. Legion infila i suoi primi due punti con una prodezza, la De’ Longhi ribatte con una tripla di Perry che vale il 28-21 al 14’ e un minuto di sospensione quasi obbligato per Bologna. Le cose non migliorano però, almeno per i padroni di casa: Moretti alza a campanile la parabola e buca la retina ospite, col vantaggio che tocca per la prima volta la doppia cifra. La Kontatto trova la sua prima tripla al nono tentativo e lo fa forse con l’uomo più inatteso, Campogrande.

Perry non si fa intimorire e mette il +9, poi c’è il secondo fallo di Ancellotti che fa il paio con quello di Rinaldi e time-out in casa De’ Longhi. Treviso mantiene il controllo delle operazioni con Perl e Moretti poi terzo fallo di Ancellotti su Gandini che completa il gioco da tre punti. Gli ultimi punti del quarto arrivano alla lunetta, con Fantinelli che stampa il definitivo 43-33 di metà gara. Molto bene al tiro la De’ Longhi, soprattutto da due (12/19), ma bene anche a rimbalzo (18-14). 52 a 29 la valutazione complessiva pro TVB.



Ruzzier spinge il contropiede e segna il primo canestro del terzo quarto. Cinciarini fa uno su due dalla lunetta, Perry sgancia il suo secondo bengala e si torna a +10. Si accende Legion che ne mette quattro in fila, risponde Rinaldi, ma un super Candi porta la Kontatto a -4. Capitan Fantinelli si carica la squadra sulle spalle e confeziona un bel gioco da tre punti. Replica bolognese affidata ad Italiano che ha un bel rilascio sul fade-away e infila un tiro libero nell’azione successiva.

Rimangono quattro punti di vantaggio a TVB (51-47) a metà quarto, con l’attacco che soffre la pressione difensiva della Kontatto, mentre Knox col piazzato dentro l’arco segna il -2. Si riscuote la De’ Longhi col libero di Perry e il tap-in vincente di capitan Fantinelli. Terzo fallo per Knox e libero di Ancellotti a segno per il 55-50. Si segna poco, ma il vantaggio per la De’ Longhi resta comunque di sei lunghezze alla terza sirena (58-52).



Bomba di Ruzzier in avvio di ultimo periodo, ma il play triestino commette il suo quarto fallo. Candi taglia in due la difesa trevigiana in entrata, Cinciarini fa 2+1 e con un parziale complessivo di 8-0 il sorpasso è servito. Ci vogliono due punti del guerriero Rinaldi per svegliare la De’ Longhi dal torpore, ma Knox dalla lunetta rifirma il sorpasso. Pillastrini vuole dare la carica ai suoi ed è ancora Rinaldi a rispondere presente col tap-in vincente. Candi trova la tripla e la doppia cifra personale, poi subisce sfondamento, ma la Kontatto non scappa e viene punita dalla terza bomba di Perry. Perfetta parità a metà frazione, Treviso prende due punti di margine coi liberi, Perl dalla media punisce la Kontatto, Moretti pesca il jolly con un canestro pazzesco. La Fortitudo si intestardisce nel tiro da tre punti, e a poco più di tre giri di lancette dal termine Ruzzier commette il suo quinto fallo, cui si somma pure il tecnico affibbiato al play triestino. Moretti infila due tiri liberi, Perl un altro per il +9. La De’ Longhi spreca qualcosa dalla lunetta, Mancinelli ne mette quattro in fila per riaprire i giochi, Knox ai liberi mette il -3. Ma c’è l’eterno Tommy Rinaldi per il +5 a un minuto esatto dalla fine. Quinto fallo anche per Fantinelli, Cinciarini è glaciale dalla lunetta. La De’ Longhi gestisce la palla, Perl ci prova da tre, Rinaldi cattura il rimbalzo in attacco e Saccaggi subisce fallo, trasformando due tiri liberi al platino. Restano diciotto secondi sul cronometro, fallo di Saccaggi sul tentativo da tre di Montano che realizza tutti i personali a disposizione. Fallo tattico su Moretti che fa uno su due. Ci sono undici secondi da giocare, 79-76 per TVB, altro fallo, stavolta di Perl su Candi. Il play bolognese segna il primo, ma sbaglia volutamente il secondo sperando nel rimbalzo di attacco di un compagno. La carambola finisce invece nelle mani di Ancellotti. Il lungo reggiano mette un personale e continua lo stillicidio ai liberi. Tocca a Knox che non sbaglia. Perl rischia di perdere palla ma subisce fallo. Ennesimo uno su due, Candi parte in palleggio e tenta la tripla della vittoria da lontano, ma non va. La De’ Longhi può esultare, con la consapevolezza di aver vinto la prima partita da “dentro o fuori” e la certezza che lunedì la pressione sarà tutta sulle spalle della Fortitudo.





KONTATTO FORTITUDO BOLOGNA - DE' LONGHI TREVISO 79-81


KONTATTO: Ruzzier 5 (1/2, 1/3), Legion 8 (4/6, 0/2), Raucci 2 (1/2 da 2), Mancinelli 10 (5/12, 0/3), Knox 14 (4/8, 0/1); Cinciarini 13 (4/6, 0/2), Candi 11 (2/7, 1/3), Campogrande 3 (1/1 da 3), Montano 5 (1/3, 0/2), Gandini 5 (1/3, 0/2), Italiano 3 (1/1 da 2). NE: Costanzelli. All.: Boniciolli.



DE’ LONGHI: Fantinelli 11 (4/6 da 2), Moretti 14 (3/4, 1/3), Perl 13 (3/5, 0/2), Perry 16 (3/11, 3/5), Ancellotti 8 (2/2 da 2); La Torre, Malbasa, Saccaggi 7 (1/1, 1/2), Rinaldi 10 (5/10, 0/1), Negri 3 (0/2, 0/3). NE: Poser, Marini. All.: Pillastrini



ARBITRI: Ursi, Brindisi, Gagliardi



NOTE: pq 17-20, sq 33-43, tq 52-58. Tiri liberi: Bologna 22/26, Treviso 25/38. Rimbalzi: Bologna 25+14 (Knox 7+4), Treviso 28+14 (Rinaldi 1+7, Ancellotti 5+3). Assist: Bologna 12 (Ruzzier 4), Treviso 13 (Perry 5). 5 falli: Ruzzier al 36’45” (65-71) con tecnico, Fantinelli al 39’16” (71-76). Spettatori: 5750.


 

Altri Eventi nella categoria Basket

Nikolic
Nikolic

Basket

Nuovo arrivo in casa De Longj, il 18enne arriva da Bassano

Nikolic nel roster della Prima Squadra

TREVISO - E’ arrivato a Treviso un interessante prospetto che verrà inserito nel roster della prima squadra. Si tratta di Aleksa Nikolic (nella foto), 18 anni compiuti il 3 maggio (classe ’99), ala grande di 204 cm nativo di Belgrado.

Da gennaio 2015 Nikolic era in forza al Basket Bassano,...

Matteo Fantinelli
Matteo Fantinelli

Basket

Il play sta per iniziare la sua quarta stagione consecutiva in magli De Longhi

Fantinelli rimane a Treviso

TREVISO - Matteo Fantinelli ha sciolto le riserve e ha confermato che sarà ancora lui il playmaker della De’ Longhi Treviso Basket per la stagione 2017/18. 

Gherardo Sabatini
Gherardo Sabatini

Basket

Colpo di Treviso Basket: lo scorso anno fu protagonista della cavalcata di Ravenna

De Longhi, Sabatini è il nuovo play

TREVISO - Colpo De Longhi, arriva Gherardo Sabatini, play maker in rampa di lancio: 181 cm, 23 anni (è nato a Bologna il 13 maggio 1994), figlio dell’ex patròn della Virtus, Gherardo è cresciuto nella giovanili delle "V" nere.

Commenta questo articolo


Loading...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×