21 luglio 2019

Treviso

Treviso si trasforma per i turisti: bus diretto tra l'aeroporto e il centro e una passerella sulla Noalese

Domani alle 6.23 parte il servizio. Biglietti validi per corse su tutta la rete urbana

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - “Nella nostra idea di riuscire ad essere sempre più accattivanti per un turista che vuole venire a visitare Treviso era necessario e indispensabile avere un collegamento senza fermate tra lo scalo aeroportuale e la città. Avere una splendida città come Treviso e un aerostazione e non riuscire a vederli efficientemente collegati è qualcosa che fa perdere appeal alla nostra città. Ma finalmente da oggi dopo anni siamo riusciti a realizzare questo fondamentale collegamento”. Queste le parole del vicesindaco Andrea De Checchi sull’avvio della nuova navetta di collegamento diretto tra la città di Treviso e l’aeroporto Canova che partirà venerdì 5 Aprile.

La nuova navetta che potrà trasportare fino a 70 passeggeri alla volta, permetterà di collegare in 15 minuti senza fermate intermedie la stazione ferroviaria e lo scalo trevigiano. Dalle 6.23 alle 22.10, i bus passeranno ogni 30 minuti. Al Canova la fermata sarà propria davanti all’ingresso/uscita dello scalo, mentre alla fermata di piazzale Duca d’Aosta la nuova palina intelligente per l’infomobility, con l’indicazione dei tempi reali di attesa grazie alla rilevazione satellitare del mezzo. “Un servizio che fino ad ora non c’era e che andrà anche a sgravare la linea 6, fino ad oggi utilizzata sia dai pendolai che dai turisti per raggiungere l’aeroporto”.

“Con l’entrata in funzione dello shuttle Treviso – Aeroporto si concretizza una vera e propria rivoluzione della mobilità cittadina - ha detto il sindaco Mario Conte - Grazie a questa nuova opportunità per cittadini e visitatori, Treviso assume una dimensione internazionale: come i grandi capoluoghi italiani ed europei, anche nella nostra città si potrà dare la possibilità al turista di raggiungere comodamente il centro storico per soggiornare, visitare mostre – in primis quelle multimediali che andremo a lanciare nei prossimi giorni e poi tutta la programmazione quadriennale della cultura - musei e meraviglie del territorio, oltreché conoscere eccellenze enogastronomiche e attività produttive”.

Oltre al vantaggio di un servizio dedicato, la clientela turistica avrà a disposizione un ulteriore incentivo per visitare la città che punta a trattenere le migliaia di turisti diretti soprattutto verso Venezia: due nuovi biglietti Treviso 2 Days Card da 3.50 euro con validità di 48 ore dalla prima validazione e Treviso 3Days Card al costo di 5 euro, validi per corse su tutta la rete urbana.

“Mom ha sposato appieno l’indicazione del Comune di Treviso nel realizzare un servizio diretto che darà una risposta più efficace ai circa 900 passeggeri/giorno che già oggi si spostano con il servizio pubblico da e per l’aeroporto. Un numero – afferma il presidente di Mobilità di Marca, Giacomo Colladon – che siamo convinti crescerà anche grazie a questo servizio dedicato. D’altra parte, abbiamo insieme disegnato una nuova proposta tariffaria che punta a trattenere in città i visitatori oggi in transito, con una ricaduta che confidiamo positiva per tutto il tessuto economico-produttivo locale”.

Ma entro l’anno il sindaco Conte ha annunciato un altro importante intervento, di cui si parla da tempo, ovvero la passerella per alleggerire la strada Noalese e mettere in sicurezza pedoni e turisti che attraversano la strada per raggiungere l’aeroporto: “A seguito di un incontro con Save abbiamo già trovato la disponibilità per la realizzazione della passerella per turisti e pedoni che attraversano la Noalese per accedere al parcheggio dello scalo. Credo che tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 questa nuova opera vedrà la luce”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×