24/10/2017sereno

25/10/2017velature sparse

26/10/2017sereno con veli

24 ottobre 2017

Vittorio Veneto

Trovato il cadavere di un uomo nel Meschio

Era incastrato nelle grate alla centrale “Alfreda Idroelettica” di San Giacomo di Veglia

commenti |

VITTORIO VENETO – Non è ancora stata chiarita la causa del decesso di un uomo di 62 anni il cui corpo senza vita è stato recuperato questa mattina dalle acque del fiume Meschio, a San Giacomo di Veglia.

Il cadavere è stato trovato da alcuni operai che erano al lavoro alla centrale “Alfreda Idroelettrica”, in via Postumia: era rimasto incastrato nelle grate.

Per recuperarlo sono intervenuti i vigili del fuoco.

 

Ora, per chiarire che cosa possa essere accaduto alla vittima, stanno facendo accertamenti gli agenti del commissariato di polizia di Conegliano.

Potrebbe trattarsi di suicidio, ma non è escluso che l’uomo possa essere caduto in acqua accidentalmente.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

27/03/2017

Povero Meschio!

Lo stato di salute del fiume, dopo l'installazione dell'ennesima centralina

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×