24/03/2017velature sparse

25/03/2017quasi sereno

26/03/2017pioggia debole

24 marzo 2017

Trovato il cadavere di un uomo nel Meschio

Era incastrato nelle grate alla centrale “Alfreda Idroelettica” di San Giacomo di Veglia

VITTORIO VENETO – Non è ancora stata chiarita la causa del decesso di un uomo di 62 anni il cui corpo senza vita è stato recuperato questa mattina dalle acque del fiume Meschio, a San Giacomo di Veglia.

Il cadavere è stato trovato da alcuni operai che erano al lavoro alla centrale “Alfreda Idroelettrica”, in via Postumia: era rimasto incastrato nelle grate.

Per recuperarlo sono intervenuti i vigili del fuoco.

 

Ora, per chiarire che cosa possa essere accaduto alla vittima, stanno facendo accertamenti gli agenti del commissariato di polizia di Conegliano.

Potrebbe trattarsi di suicidio, ma non è escluso che l’uomo possa essere caduto in acqua accidentalmente.

 



Loading...

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Zaia annuncia la manovra sull'Irpef per la Pedemontana Veneta. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.909

Anno XXXVI n° 5 / 16 marzo 2017

MENINGITE. DOBBIAMO AVERE PAURA?

Perché la meningite non è un incubo. Tanti buoni motivi per non creare un falso allarme. Benazzi: “Il numero dei malati è nella norma”. Il metodo - prevenzione (cioè il vaccino) funziona sempre

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×