22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

24/09/2017rovesci e schiarite

22 settembre 2017

Italia

Trovato corpo 16enne scomparsa, fidanzato confessa. Indagato anche il padre

commenti |

E' stato trovato a Castrignano del Capo (Lecce) il cadavere di Noemi Durini, la 16enne scomparsa da Specchia 10 giorni fa. Il fidanzato 17enne della ragazza ha confessato il delitto e ha condotto gli inquirenti nel luogo in cui aveva nascosto il cadavere. Indagato anche il padre del giovane: contestati all'uomo il sequestro di persona e l'occultamento di cadavere.

 

Una perquisizione in casa del 17enne è stata compiuta in serata a Montesardo, frazione di Alessano, da numerosi carabinieri del Comando provinciale di Lecce in collaborazione con i colleghi del Ris. Il ragazzo era stato iscritto nel registro degli indagati della Procura dei minorenni per omicidio volontario. Ieri era stato diffuso un video risalente a qualche giorno fa in cui il giovane, anche lui minorenne, distruggeva con una sedia una automobile di una amica della ragazza .

 

Le sue dichiarazioni sono apparse subito contraddittorie. Era stato lui a vedere per ultima la ragazza scomparsa la notte tra il 3 e il 4 settembre ma aveva detto di averla lasciata vicino al campo sportivo di Alessano, paese in cui lui stesso risiede. Il corpo di Noemi è stato ritrovato dai carabinieri di Specchia in località San Giuseppe, in una campagna adiacente alla strada provinciale per Santa Maria di Leuca. Il cadavere era in avanzato stato di decomposizione, vicino a un muretto a secco, sotto alcuni massi e pietre, il che fa pensare che l'omicidio sia avvenuto lo stesso giorno della scomparsa. Rimosso solo nel tardo pomeriggio di oggi, il corpo della ragazza è stato poi sistemato in un carro funebre, che è ripartito subito dopo. Sul posto, tenuti a distanza dai carabinieri, decine di curiosi.

 

MALORE PER LA MAMMA - I genitori e la sorella di Noemi hanno ricevuto la notizia del ritrovamento del cadavere della 16enne mentre si trovavano in Prefettura a Lecce dove stavano partecipando, insieme al loro avvocato, alla riunione del coordinamento per le persone scomparse. In particolare la madre ha avuto un malore ed è stata soccorsa dal 118 e poi portata a Specchia. E' stata annullata la conferenza stampa prevista in Prefettura a Lecce, alla quale avrebbe dovuto partecipare la donna.

 

L'ULTIMO POST SU FACEBOOK - Mette i brividi l'ultimo post pubblico di Noemi su Facebook, datato 23 agosto. Mostra una foto di una ragazza col volto tumefatto e la mano di un uomo che le chiude la bocca. Poi il testo: "Non è amore se ti fa male". Sui profili Facebook sia di Noemi che del fidanzato 17enne, si stanno intanto scatenando diversi utenti che si scagliano (quasi tutti) contro il giovane con termini ed epiteti molto offensivi, utilizzando sovente il dialetto leccese. Offese anche nei confronti del padre del presunto autore dell’omicidio. Già prima della confessione e del ritrovamento del cadavere, sul profilo della ragazza molti commenti invitavano esplicitamente gli inquirenti a mettere sotto torchio il 17enne.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×