24/10/2017sereno

25/10/2017velature sparse

26/10/2017sereno con veli

24 ottobre 2017

Esteri

'Trump spiato da forni a microonde', l'allarme surreale del consigliere

commenti |

Dai fatti alternativi alla fantascienza il passo è breve. E così Kellyanne Conway, consigliere di Donald Trump e volto televisivo della Casa Bianca, ha detto che per spiare l'allora candidato presidenziale potrebbero essere stati usati mezzi nascosti, come "forni a microonde trasformati in telecamere". In un'intervista con Usa Today, l'inventrice della formula "alternative facts" ha difeso a spada tratta l'attendibilità delle accuse di Trump a Barack Obama, anche se finora il presidente non ha presentato alcuna prova di eventuali azioni di spionaggio ai suoi danni ordinate dal suo predecessore.

"Quello che posso dire che vi sono, purtroppo, così tanti modi di spiarsi a vicenda - ha detto - c'e' stato questa settimana un articolo su come si possa controllare qualcuno attraverso il telefono, ovviamente, attraverso il televisore, e ci sono anche forni a microonde che si trasformano in telecamere: questa è, bisogna sapere, la vita moderna".

Le dichiarazioni di Conway hanno subito suscitato la perplessità di siti e l'ilarità dei social media. Intervistata questa mattina dall'Abc, Conway ha precisato che non voleva dire di avere le prove che siano stati usati questi sistemi per spiare Trump. Ma solo riferirsi a quanto rivelato la scorsa settimana da Wikileaks, che ha pubblicato i documenti segreti della Cia con un fuga di notizie che è stata ufficialmente condannata Trump. In un'altra intervista alla Cnn, è stata ancora più esplicita nel rigettare le prese in giro: "Non sono Inspector Gadget - ha detto riferendosi al protagonista dei cartoni animati, e del film, sullo 007 con le fantasiose invenzioni - non credo che la gente stia usando i microonde per spiare la campagna di Trump. Ma il mio lavoro non è cercare prove, è per questo che si sono le inchieste del Congresso".

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×