16 luglio 2019

Oderzo Motta

Tubercolosi, altri tre i casi alla scuola di Motta

Lo ha confermato quest’oggi l’Ulss in seguito agli approfondimenti seguiti al test Mantoux dello scorso 20 maggio

commenti |

MOTTA DI LIVENZA - Tre i nuovi casi di tubercolosi a Motta. Hanno dato esito positivo per tre bambini, con conseguente diagnosi di tubercolosi, gli approfondimenti diagnostici effettuati alla scuola Primaria di Motta di Livenza.

I controlli erano relativi al focolaio epidemico di TBC. La ripetizione del test Mantoux aveva evidenziato positività per tre adulti e sei bambini: su tutti loro erano stati avviati i consueti approfondimenti.

Per tre alunni della Primaria, a seguito dell’effettuazione delle Tac, è giunta oggi la diagnosi di tubercolosi, con indice di infettività pressoché nullo, così come attestato dalla ricerca del bacillo di Koch nel gastroaspirato.

I tre bambini, asintomatici, saranno avviati alla terapia con tre farmaci e, come da protocollo, scatteranno i controlli in ambito familiare.

Complessivamente, la nuova tornata di test Mantoux, calendarizzati come controllo per i soggetti risultati negativi in occasione della precedente somministrazione del test, ha coinvolto 404 bambini e 72 operatori scolastici: come già comunicato erano risultati positivi sei bambini e tre adulti. I sei bambini hanno concluso l’iter di approfondimenti con tre diagnosi di tubercolosi; gli altri tre saranno avviati a chemioprofilassi, così come i tre adulti.

Anche questi ultimi esiti degli approfondimenti sui nuovi test sono stati portati all’attenzione della Regione e dell’Istituto Superiore di Sanità, con aggiornamento della casistica complessiva del focolaio epidemico di Motta di Livenza.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×